Il commento di coach Gianni Recupido al termine del doppio impegno contro Battipaglia

Agnese Soli

Nel primo incontro di sabato abbiamo avuto tante difficoltà, solo un minuto e mezzo bene e poi concentrazione calata e qualche difficoltà nell’attaccare le difese che ha usato Battipaglia. Nella seconda partita di domenica c’è stata invece più costanza nell’attaccare e sono stato più soddisfatto. Ci sono sempre tante cose da migliorare e tante cose in cui siamo indietro, ma l’aspetto positivo è che stiamo lavorando tutti nella stesa direzione e ci applichiamo per correggere gli errori. Con questo atteggiamento arriveremo pronti alla prima di campionato. Abbiamo disputato un buon precampionato nel quale non abbiamo mai perso e questo è il primo anno che succede, anche se ovviamente i risultati poi lasciano il tempo che trovano ma è l’atteggiamento che è importante, e sicuramente c’è stato. La prima con Lucca? La vedo sempre con la pressione di chi parte da favorito nell’ambito dell’incontro. Ci sono sempre tutte le incognite legate al primo incontro e all’esordio stagionale. Dobbiamo arrivare lì con grande fiducia nei nostri mezzi perché il talento non ci manca, ma con grande umiltà, perché il nostro basket passa dal sacrificio”.

Così coach Gianni Recupido della Passalacqua Ragusa a commento delle due gare giocato contro Battipaglia, in occasione del 4° Memorial “Francesco Passalacqua”.