Il commento di coach Gianni Recupido sulla finale di Supercoppa raggiunta da Ragusa

Gianni Recupido

E’ finale di Supercoppa per la Passalacqua Ragusa, che nella semifinale di oggi pomeriggio contro Sesto San Giovanni ha fatto tutto quello che serviva per centrare la finale che la vedrà domani pomeriggio in campo sempre al Palaromare di Schio, con la vincente tra le padrone di casa e Venezia. Ragusa prende pian piano vantaggio grazie alla propria maggiore fisicità nei primi due quarti, ma quando nel terzo parziale di gioco aggiusta anche la mira in attacco mette a segno il break decisivo per vincere l’incontro conclusosi con il punteggio di 65-38. Con Hamby alla sua prima apparizione stagionale, la Passalacqua ha trovato in Ashley Walker la propria migliore marcatrice, in virtù dei 21 punti realizzati mentre coach Recupido ha potuto fare girare tutta la squadra, dando spazio nel finale anche alle due giovanissime Stroscio e Laura Gatti. “Abbiamo fatto una grande difesa ed abbiamo messo grande intensità per tutta la partita – commenta coach Recupido – purtroppo qualche errore in attacco anche banale soprattutto nella prima parte della partita. Ancora i meccanismi non sono perfettamente oliati e poi l’inserimento delle atlete una alla volta è sicuramente difficile, perché per esempio Hamby è bravissima ma si deve conoscere con le compagne. Va bene comunque così. Facciamo questa finale e chiunque incontreremo sarà una grande squadra. Sarà un momento molto utile per testare a che livello siamo ed il primo appuntamento dove è in palio un trofeo”.

L’appuntamento è per domani alle ore 19,30.