Il derby del PalaMangano è del Green Palermo, battuta Ragusa 91-81

Il primo derby di Sicilia in Serie B Old Wild West se lo aggiudica Green Basket Palermo, portando a termine con Virtus Ragusa un match compassato per metà e trasportato dai binari delle emozioni: decisivo il rientro in campo dei palermitani dopo l’intervallo, con un Caronna assoluto padrone del pitturato con 23 punti e 12 rimbalzi a referto. Il 91-81 finale vale la prima vittoria in campionato per i biancoverdi, che riscattano così la delusione di Crema, e la prima sconfitta stagionale per i ragusani.

Partita che stenta tanto a decollare in avvio, con tante conclusioni ma pochi punti segnati da entrambe le squadre. I padroni di casa si affidano all’usato sicuro, inteso come soluzione più che come elemento, innescando il gioco spalle a canestro di Giuseppe Caronna, già in doppia cifra dopo 8’ di gioco. Coach Bocchino trova in Chessari e Zanetti due valide soluzioni offensive, ma è solo nel secondo periodo con le triple di Masciarelli e Sorrentino che il match si stappa e i ritmi si alzano. All’intervallo le siciliane sono appaiate sul 41-38 e la partita non ha un padrone.

I nove rimbalzi offensivi concessi nei primi 20’ di gioco, aspetto decisivo in negativo anche sette giorni fa al PalaCremonesi, sono il tema centrale della strigliata di coach Verderosa ai suoi durante il riposo. La pausa sortisce l’effetto sperato, dal momento che saranno soltanto altre tre le seconde opportunità in attacco concesse alla Virtus nella ripresa. Ianelli e Di Giuliomaria si sfidano da oltre l’arco, mentre Masciarelli entra in partita con sei punti personali tra cui la prima delle due inchiodate al ferro che accendono il PalaMangano. Ragusa gravata dai falli per i lunghi Cassar e Milojevic non riesce a venire a capo di Caronna così, dopo la bomba di Morciano nel finale di terzo periodo, al 30’ il parziale è di 65-57.

In una serata molto complicata al tiro per la squadra di coach Bocchino, con il 34% finale dal campo, Ianelli è l’ultimo a mollare con due triple nell’ultimo periodo che però riescono solo ad avvicinare, senza poter raggiungere, i biancoverdi sul tabellone. Morciano e Markus muovono ancora la retina, mentre Caronna riesce a segnare anche con raddoppiata e triplicata difesa personale, chiudendo una doppia doppia da emicrania per i difensori ragusani. Costa nel finale mette in ghiaccio il match con un’altra prova di livello per il 91-81 finale del PalaMangano.

 

GREEN BASKET PALERMO – VIRTUS BASKET RAGUSA 91-81

Parziali: 16-15, 25-23, 24-19, 26-24

 

Green: Masciarelli 18, Maisano ne, Di Giuliomaria 9, Costa 12, Morciano 15, Birra 5, Moltrasio, Lombardo, Ronconi, Caronna 23, Markus 9. All. Verderosa, Ass. Silva

 

Ragusa: Chessari 8, Zanetti 16, Valenti, Mirabella ne, Festinese 3, Guccione ne, Tumino ne, Cassar 8, Sorrentino 8, Gaetano 10, Milojevic 9, Ianelli 19. All. Bocchino

 

Arbitri: Indro Spinelli di Roma e Bruno Licari di Marsala