Il primo colpo della Pallacanestro Viola è Totò Genovese. Ragusa aveva provato a riportarlo in Sicilia

Totò Genovese

C’è mancato poco e la Virtus Kleb Ragusa avrebbe riportato n Sicilia Salvatore Genovese, trapanese classe 1987 ex Pallacanestro Messina, lontano dal basket isolano da sedici anni. Ed invece Totò ha scelto la Pallacanestro Viola, che oggi lo ha annunciato come primo colpo del mercato 2020-2021.

VIOLA: COLPO DI MERCATO, ARRIVA SALVATORE GENOVESE

Diciassette punti e mezzo e più di quattro rimbalzi a partita.

I numeri, incontrovertibili, della scorsa stagione presentano così Salvatore “Totò” Genovese.

Genovese Salvatore # 11 Un super colpo di mercato per la serie B messo a segno dal GM della Viola Giuse Barrile e dal presidente Carmelo Laganà.

Trapanese di Erice, 33 anni, è un’ala atipica, esperta e dinamica, un giocatore abituato a categorie superiori.

Nel suo passato Varese, la Fortitudo, ma anche Treviglio, Firenze e Lucca.

Nell’ultima stagione ha fatto coppia con Yande Fall in quel di Giulianova.

“I motivi che mi hanno spinto a firmare per la Viola? – ha spiegato l’atleta siciliano – sono piuttosto semplici: innanzitutto lo splendido rapporto coltivato negli anni con coach Bolignano che mi lanciò da giovanissimo nella Pallacanestro Messina. Inoltre, per un giocatore del profondo Sud la Viola è un mito: Reggio è la piazza con la maggiore tradizione cestistica del meridione. Avevo altre offerte ma il fascino dei colori neroarancio e della città di Reggio mi hanno lasciato pochi dubbi su quale avrei dovuto accettare”. “È proprio per questo – prosegue Totò Genovese – che mi auguro davvero che Reggio risponda con grande fermento agli sforzi della società, venendo a sostenerci e ricalcando quella tradizione secondo la quale Reggio è una piazza” calda” con dei tifosi straordinari. Sono certo che faremo un campionato combattivo, scendendo in campo sempre per vincere. Non escludo che riusciremo a toglierci molte soddisfazioni”.

Benvenuto in nero arancio, Totò!