Il punto sulla quattordicesima giornata in C Silver, Zannella Cefalù sempre capolista

Il Minibasket Milazzo - Zannella Cefalù
Il Minibasket Milazzo - Zannella Cefalù

Prosegue spedita la marcia in vetta alla classifica del girone siciliano di Serie C Silver da parte delle battistrada: la Zannella Basket Cefalù, capolista imbattuta del campionato e campione d’inverno con una giornata d’anticipo, prevale, come da pronostico, su Milazzo sul parquet del PalaAlberti di Barcellona Pozzo di Gotto. Buona prova quella dei normanni, con 5 uomini in doppia cifra (Cooper 23, Cefalù 10, Malagoli 14, Sodero 17, Mollura 16) i quali, dopo un perentorio avvio nel primo quarto (conclusosi 13-31) gestiscono il rientro di un team mamertino sicuramente volitivo e “sul pezzo” nonostante l’ultimo posto in graduatoria (buone le prestazioni di Vecchiet, 18 punti, e Koprivica, 13) per poi allungare nuovamente nell’ultimo periodo fino al 66 a 98 finale.

Alle spalle della capolista doppia vittoria casalinga per le due più dirette inseguitrici. La Costa d’Orlando, metabolizzata la sconfitta interna con Patti nel derby dell’Immacolata, ha ragione, pur con qualche imprevisto grattacapo, di un ottimo Spadafora, rimasto a contatto con i paladini fino alle battute conclusive del terzo quarto, per poi capitolare con il punteggio finale di 75 a 58. Tra gli uomini di Coach Condello sugli scudi Fall con 23 punti, che ha dato vita ad una splendida sfida sotto le plance con il veterano spadaforese Contaldo, migliore dei suoi con 22 punti a referto.

Continua a convincere Patti, che si conferma rullo compressore tra le mura amiche, questa volta ai danni del Gravina, “rullato” per 93 a 46 in una gara mai in discussione, sulle ali della “premiata ditta” Custis-Saintilus, autori rispettivamente di 37 e 22 punti. Il team di Coach Sidoti, alla sesta vittoria consecutiva, resta in seconda posizione (in coabitazione con la Costa) a 4 punti di distacco dalla capolista Zannella, e allunga su Canicattì che, al contrario, incappa nel terzo stop di fila sul parquet di San Filippo del Mela.
I biancorossi canicattinesi, nelle ultime giornate, hanno sicuramente pagato la defezione della guardia statunitense Mancasola (che aveva contribuito in maniera determinante al brillante avvio di campionato degli uomini di Coach Manzo) e a giovarne, in questo turno, è stato il Peppino Cocuzza, che si risolleva da un periodo discretamente negativo avendo la meglio sugli avversari negli ultimi frangenti di gioco col punteggio di 78 a 71, dopo una gara equilibrata e vibrante. Per Canicattì spiccano i 18 punti a testa della coppia GiustiGriffin, mentre per il Peppino Cocuzza, che ha potuto usufruire di una rotazione più profonda rispetto a quella degli agrigentini, prestazione maggiormente corale in cui si evidenziano i 18 punti del giovane centro montenegrino Milickovic.
Con questa sconfitta Canicattì rimane a quota 18 punti in classifica, a 4 di distanza dal tandem Patti-Costa, e viene così agguantato da un Green Basket Palermo in un ottimo momento di forma, che con il 92 a 69 contro il Cus Catania al PalaDonBosco (Lebo 18, Cacciavillani 18, Lombardo 12) centra la quarta vittoria di fila.

Al sesto posto solitario, a quota 16 punti, si colloca l’Aretusa Siracusa, che fa suo il derby contro la Nova Virtus Ragusa, in una gara avvincente, conclusasi soltanto dopo un overtime con il punteggio di 78 a 79. Nella sfida del PalaZama buona prova dei fratelli Sorrentino, con Andrea a portare in dote 16 punti alla causa siracusana, e capitan Alessandro con 17 punti tra gli uomini di Coach Di Gregorio. Mattatore dell’incontro, comunque, il solito Smith, che firma l’ennesimo “trentello” di stagione.

Alle spalle degli aretusei, a 14 punti, la coppia Peppino CocuzzaLicata, che interrompe la striscia vincente dell’FP Messina violandone il parquet per 91 a 86 ( Bush 26 e Crucitti 29 tra i gialloblu; Dispinzeri 22, Cavalieri e Squillaci 20, Gangarossa 15 per i peloritani), mentre in zona salvezza si registra il ritorno alla vittoria della Vigor Santa Croce sulla diretta concorrente Giarre per 63 a 52 (seconda vittoria stagionale per i camarinensi).

Nel prossimo turno brilla senza dubbio il big match del Pala Ignazio Cefalù tra la capolista Zannella e l’Irritec Costa d’Orlando, seconda in classifica; impegni in trasferta per Patti, sull’ostico parquet di Licata, e Green Basket, in quel di Gravina, mentre l’Aretusa Siracusa ospiterà il fanalino di coda Milazzo, ancora a secco di vittorie dall’inizio della stagione. Canicattì, invece, proverà a rilanciare le proprie ambizioni nel primo dei due incontri casalinghi da disputarsi a porte chiuse contro la Vigor Santa Croce.