IMPIANTI. 200 giovani cestisti senza campo: spazzata via dal vento la copertura del’I.p.s.i.a Calapso a Siracusa

I danni al tensostatico dell'I.p.s.i.a

Anche la pallacanestro siciliana conta i danni portati dal maltempo. L’ultimo week-end caratterizzato da fortissime raffiche di vento, che hanno sconvolto anche la città di Siracusa, ha reso inagibile il campo presente all’interno dell’istituto I.p.s.i.a Calapso.

 

Pochi attimi per vedere completamente sconvolta l’agibilità di una struttura in cui svolge la propria attività la società dell’Aretusa Siracusa.

I danni visti dall’interno della struttura

Nella notte tra sabato e domenica scorsa, a causa del bruttissimo tempo, si sono rotti gli ancoraggi del tensostatico e la parte destra del campo è stata completamente aperta – spiega la dirigente aretusea Debhora ErmellinoNonostante sia stata colpita solo una parte è necessario però toglierla per intero il telone e mettere in sicurezza il campo. Una società come la nostra, che conta moltissimi iscritti, è in forte difficoltà dopo quest’evento. Stiamo cercando un nuovo impianto, un’alternativa per continuare a svolgere la nostra attività.
Il nostro presidente, Giuseppe Padua, da questo pomeriggio è in riunione con il Sindaco, gli allenatori e i dirigenti scolastici per cercare di trovare una soluzione al più presto. Oggi avremmo dovuto disputare una gara, ma è stata necessariamente rimandata. Tutto è fermo e non possiamo andare altrove. L’Akradina, ad esempio, è chiuso per verificare i danni“.

Sono circa 200 i giovani atleti tesserati Aretusa che da ieri non hanno più un campo in cui allenarsi.