La favorita Comiso batte al PalaPadue la giovane Virtus Kleb di coach Recupido 49-88

Si accendono i riflettori sul campionato di serie C Silver e ai nastri di partenza la Virtus Ragusa scalda i motori ospitando tra le mura amiche del Pala Padua l’Olympia Basket Comiso. Parte subito con il derby ibleo la squadra ragusana guidata quest’anno da coach Recupido. Tutti giovani del vivaio Virtus capitanati ancora una volta da Alessandro Sorrentino affronteranno il campionato senior regionale con la consapevolezza di dover giocare sempre ad altissimi ritmi.

La prima giornata nel calendario segna un battesimo di fuoco con Comiso che annovera nel suo roster gli ex Iurato, Salafia e Nardi. I primi minuti del match mostrano tanto agonismo in campo e la Virtus che regge bene il peso dell’esperienza degli avversari. Nonostante una buona partenza la squadra ragusana non riesce ad imporsi, procede a singhiozzi durante tutti i 40’ senza mai alzare la voce, come dimostrano i parziali.

Sotto canestro i rimbalzi dei giocatori comisani schiacciano gli iblei, estremamente colpiti in difesa e la distanza sul tabellone diventa man mano più pesante. 

Mirabella, Guccione e compagni provano ad assemblare il puzzle ma Salafia, Vona e Iurato sfaldano tutti i piani avversari, dimostrando una superiorità evidente in post basso, chiudono così il secondo quarto sopra di 19 lunghezze, per poi gestire con sicurezza e forza fisica anche gli ultimi due quarti di gioco.

Tutto il match si è giocato a livello fisico e l’esperienza dei giocatori del Comiso ha messo in difficoltà i ragazzi di coach Recupido che nonostante il punteggio finale (88-49) hanno lottato su ogni palla senza mai mollare la presa. 

«Voglio fare i complimenti ai ragazzi – commenta a fine match coach Recupido – che hanno disputato una buona partita. Abbiamo iniziato con una squadra che ha un roster d’esperienza come Comiso e che è la favorita di questo campionato. Ma nonostante tutto e nonostante i nostri limiti abbiamo disputato un buon esordio a casa nostra. C’è tanto da lavorare e tanto deve essere fatto in palestra per permettere a questi ragazzi di crescere cestisticamente che è l’obiettivo primario di questa società. È altresì chiaro che in questo campionato non dobbiamo mai guardare il punteggio ma dobbiamo focalizzare la nostra attenzione all’aspetto formativo di questo percorso e credo che oggi tutti i giocatori abbiano acquisito un bel bagaglio d’esperienza approcciandosi a buona parte del match con l’atteggiamento giusto. La strada è lunga ed è in salita ma le buone intenzioni non mancheranno di certo». 

VIRTUS RAGUSA – OLYMPIA BASKET COMISO: 49 – 88

Parziali: 10-20; 19-38; 40-61

VIRTUS RAGUSA

Mancuso 3, Santacroce 2, Campo 2, Barracca 4, Guccione 10, Ilardo 7, Barnaba 6, Cascone, Sorrentino ne, Mirabella 10, Tumino ne, Occhipinti 5. Coach Recupido

OLYMPIA BASKET COMISO

Costanzo 2, Nardi, Turner 10, Farruggio 10, Iurato 15, Salafia 10, Vona 19, Ben Ahmed 2, Touzaline 7, Ballarò 3, Desari 8, Gjuzi 2. Coach Farruggio

Arbitri: Lorefice – Giunta