La Fortitudo Agrigento ha ritrovato la vittoria contro Stella Azzurra

Serviva una vittoria per la Fortitudo Agrigento, serviva per il morale e per dimostrare di essere cresciuta sotto tanti punti di vista, dalla stabilità difensiva alla concretezza in attacco, oggi è arrivata una vittoria concreta contro la Stella Azzurra Roma con il punteggio di 91-63. Oggi non c’è stato un solo protagonista ma è stata una vittoria di squadra dove sia il quintetto iniziale che la panchina hanno dato un contributo importante dall’inizio alla fine. Il primo quarto ha visto subito Agrigento protagonista mettendo a segno 28 punti contro i 25 di Roma e per tutto il primo quarto la squadra di coach Bechi sembrava potesse reggere la pressione e gli attacchi della Fortitudo ma già al secondo quarto la Fortitudo vince 23-14 ed al rientro degli spogliatoi è stata una squadra solida ed ha sbagliato pochissimo sotto canestro e da tre concedendo solamente 9 punti nel terzo parziale e 15 nell’ultimo quando il divario era ormai netto e definito. Il top scorer del match è Kevin Marfo con 19 punti e 7 rimbalzi, in doppia cifra anche Lorenzo Ambrosin con 17 punti, Daeshon Francis con 16, Alessandro Grande con 13 e Cosimo Costi con 12. Non si può non citare Albano Chiarastella, anche oggi il giocatore con più minuti in campo, autore di 5 punti, 8 rimbalzi e 10 assist.

Soddisfatto il coach Cagnardi al termine del match: “Era importante vincere perché c’è sempre un classifica con la quale fare i conti, era importante dare seguito alle prestazioni, era importante esprimere la nostra pallacanestro per dare un senso al lavoro di tutti i giorni e per questo ringrazio i ragazzi, non è una cosa scontata, lo fanno con grande spirito di sacrificio e con dedizione. Era importante approcciare bene e l’abbiamo fatto. Oggi tutti i ragazzi si sono espressi molto bene. Ci aspetta un campionato lungo ed una trasferta difficile come quella di venerdì contro Torino, una corazzata, difficile ma non proibitiva, è tutto nelle nostre mani e possiamo giocarcela contro chiunque”.

 

Moncada Energy Agrigento – E-Gap Stella Azzurra Roma 91-63 (28-25, 23-14, 24-9, 16-15)

Moncada Energy Agrigento: Kevin Marfo 19 (5/8, 0/0), Lorenzo Ambrosin 17 (5/10, 2/3), Daeshon Francis 16 (2/2, 2/3), Alessandro Grande 13 (2/2, 3/9), Cosimo Costi 12 (2/4, 1/3), Mait Peterson 6 (3/5, 0/0), Albano Chiarastella 5 (1/1, 1/1), Matteo Negri 3 (0/2, 1/2), Luca Bellavia 0 (0/0, 0/0), Nicolas Mayer 0 (0/0, 0/1)

Tiri liberi: 21 / 24 – Rimbalzi: 32 6 + 26 (Albano Chiarastella 8) – Assist: 23 (Albano Chiarastella 10)

E-Gap Stella Azzurra Roma: Duane Wilson 18 (4/7, 3/5), Jacopo Giachetti 12 (5/9, 0/1), Matteo Ferrara 9 (4/4, 0/0), Matteo Visintin 6 (3/3, 0/1), Emmanuel Innocenti 6 (3/4, 0/4), Alberto Chiumenti 4 (2/3, 0/0), Riccardo Salvioni 4 (2/2, 0/0), Lazar Nikolic 2 (1/1, 0/3), Roberto Rullo 2 (1/2, 0/6), Lucas Fresno 0 (0/1, 0/2), Fabrizio Pugliatti 0 (0/0, 0/0), Dut Mabor biar 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 4 / 7 – Rimbalzi: 20 3 + 17 (Matteo Ferrara 5) – Assist: 6 (Roberto Rullo 2)