La Fortitudo Bologna passa col brivido anche al PalaMoncada, Agrigento fuori 0-3

Fortitudo Consultinvest passa ad Agrigento 74-71 e chiude sul 3-0 la serie degli ottavi di finale playoff Formazione siciliana mai doma e che ci prova fino alla fine mettendo a tratti in difficoltà una Effe che continua con i suoi alti e bassi.

Partita dai 1000 volti quella che va in scena al PalaMoncada. Ci si aspetta una partenza lanciata, a spron battuto, dei padroni di casa e invece è la formazione di Gianmarco Pozzecco a mettere subito la testa avanti. Mancinelli e compagni in attacco non sbagliano un colpo, dominano a rimbalzo e in difesa chiudono ogni spazio. La Fortitudo vola avanti 16-3, dando l’impressione di una sfida già in discesa. Agrigento non è però quella arrendevole delle prime due gare. Williams e Cannon sono due vere spine nel fianco della difesa della Effe che, complice anche l’assenza di Chillo, fatica e non poco a rimbalzo. Dopo lo scintillante inizio, la formazione di Pozzecco perde il filo della matassa, dimostrando di avere poche idee e spesso confuse.

La difesa a zona di Agrigento ribalta infatti l’esito del match al 17’ siciliani avanti 37-28. Come nella doppia sfida del PalaDozza sono Cinciarini e Mancinelli a cantare e portare la croce, permettendo prima alla Effe di rimane a galla e poi, grazie anche al contributo di un ottimo Rosselli, gravato però troppo presto da tre falli, di impattare sul 45-45 al 25’. Pozzecco si becca il secondo tecnico della sua partita e viene espulso ad inizio terzo quarto e la Fortitudo perde completamente la testa. La regia di Zugno e i punti della coppia americana, consentono ad Agrigento di infilare un parziale di 13-0, per il 58-45 parziale. Partita finita? Nemmeno per scherzo; 5 punti di Amici riportano a -6 la Effe a fine terzo quarto. Il parziale di Mancinelli e compagni prosegue ad inizio ultimo quarto: tripla di un Okereafor più efficace da guardia che da playmaker e i liberi di Rosselli, vero regista della squadra, riportano la Consultinvest a -1 sul 58-57. Le triple di Rosselli e Mancinelli lanciano avanti la Fortitudo sul 65-60 al 35’, con l’inerzia che torna tutta dalla parte della Effe che tocca anche il +6 (sul 66-60) sul libero di Amici. Pepe segna la tripla del -2 (71-79) a 1’ dalla fine. Mancinelli e Rosselli fanno entrambi 1 su 2 dallo lunetta ma tanto basta, anche se la Effe rischia di buttare via la sfida contro un Agrigento mai doma e che ci prova fino alla fine. Da lunedì mattina via alla prevendita dei quarti di finale, in prelazione per gli abbonati, per gara1 e gara2 delle sfide in programma al PalaDozza.

Il tabellino

Moncada Agrigento 71

Fortitudo Consultinvest Bologna 74

MONCADA AGRIGENTO: Cannon 14, Zugno 6, Evangelisti 5, Cuffaro ne, Williams 17, Zilli 1, Ambrosin 8, Guariglia 6, Pepe 12, Lovisotto 2, Magro ne, Savoca ne. All. Ciani.

FORTITUDO CONSULTINVEST BOLOGNA: Cinciarini 10, Mancinelli 20, Okereafor 13, Fultz, Murabito ne, Montanari ne, Gandini 4, Amici 9, Rosselli 12, Pini 5, Italiano 1, McCamey. All. Pozzecco.

Arbitri: Brindisi, Costa, Gonella.

Note: parziali 16-21, 41-33; 58-52.

Tiri da due: Agrigento 23/56; Fortitudo 22/38. Tiri da tre 5/26; 6/21. Tiri liberi 10/12; 12/23. Rimbalzi 38; 31