La Fortitudo vuole reagire, agrigentini a Rieti per cercare riscatto. Il pre gara

Coach Devis Cagnardi

Siamo ancora ad inizio stagione ma è già tempo di esami per la Fortitudo Agrigento, chiamata ad affrontare la NPC Rieti in trasferta domenica alle ore 18 al Palasojourner. I due roster si sono affrontati lo scorso giugno in semifinale dei playoff del campionato di Serie B ed ha visto Agrigento trionfare proprio a Rieti a Gara 4 ed un’altra vittoria, pochi mesi prima, arrivò in Coppa Italia. Oggi la storia è diversa, Rieti ha acquisito il titolo per salire di categoria, ha confermato in panchina coach Gabriele Ceccarelli ed ha alle spalle una vittoria contro la Juvi Cremona ed una sconfitta contro la corazzata Cantù, per Agrigento invece due sconfitte, quella in trasferta a Trapani e quella tirata contro la Vanoli Cremona.

La squadra di Devis Cagnardi è chiamata a reagire, ingranare una marcia superiore, puntare la prima vittoria in campionato e, dopo la prestazione contro i cremonesi, la Fortitudo lascia ben sperare che possa arrivare quanto prima.

Il coach dei biancoazzurri tiene molto alta l’attenzione sul match: “Dopo il derby a Trapani e l’esordio in casa contro la Vanoli Cremona il calendario ci porta a Rieti per un’altra insidiosa trasferta contro una squadra che ha incrociato il nostro cammino durante le semifinali playoff dello scorso campionato, in entrambe le squadre sono presenti molti protagonisti di quella sfida e ci aspettiamo di trovare un senso di rivincita da parte loro che tradotto in campo significa aggressività e determinazione, caratteristiche che sanno mettere bene in campo, assieme alla capacità di sfruttare le loro skills individuali all’interno del sistema di gioco proposto da coach Ceccarelli.

Da parte nostra arriviamo da una settimana di buon lavoro durante la quale abbiamo aggiustato alcuni aspetti del gioco che ancora vanno assettati e sottolineato quanto sia importante trovare quella continuità sui 40 minuti che ci permetterà di giocare alla pari ogni partita. Avremo tutto il roster a disposizione e siamo pronti e concentrati per questa importante sfida”.
Alle parole del coach si aggiungono quelle del play Alessandro Grande: “Ci aspettano altre due trasferte consecutive in questo inizio complicato di campionato. Domenica saremo in un  campo difficile come quello di Rieti che conosciamo molto bene. Loro sono una squadra che al di là degli aspetti tecnici fa dell’aggressività, della durezza e della voglia di dimostrarsi competitivi a questo livello il loro biglietto da visita, per questo sarà una partita molto fisica. Anche noi vogliamo imporre la nostra energia, che non è mai mancata, ed il nostro ritmo. Stiamo lavorando e siamo alla ricerca della miglior versione di noi stessi, vogliamo essere più precisi nelle nostre scelte e delinerare la nostra identità come squadra il prima possibile. Siamo pronti a fare una partita dura per sbloccare la classifica ed avere maggior fiducia“.