La Infodrive Capo d’Orlando va vicina alla vittoria, ma alla fine si arrende a Pistoia per 77-80

La Infodrive Capo d’Orlando va vicina alla vittoria, ma alla fine si arrende a Pistoia per 77-80

Una ottima Infodrive Capo d’Orlando si arrende a Pistoia per 77-80 al termine di una gara combattuta ed equilibrata fino all’ultimo possesso.

Ancora assenti Ellis e Laganà (convocato a referto, ma non arruolabile), i biancoazzurri mettono sul parquet voglia, intensità e coraggio, non demeritando contro i secondi in classifica. Nel finale Pistoia azzecca le scelte, mentre i biancoazzurri non riescono a trovare i punti necessari per vincere la gara.

Ottima la prestazione di Poser con 15 punti e canestri importanti nel finale. Top scorer King con 20 punti (ma 8/14 ai liberi e 5 palle perse), mentre Mack ne segna 15. 12 per Vecerina e 10 per Traini, che segna le uniche due triple della squadra su 14 tentate dalla formazione di coach Marco Cardani.

Adesso la pausa per la Final 8 di Coppa Italia. Si tornerà in campo domenica 20 marzo alle 12.00 in trasferta, sul parquet della Bakery Piacenza.

La cronaca della gara:
I primi due punti del match sono di Wheatle, ma la Infodrive risponde subito con Vecerina. Partita abbastanza equlibrata all’inizio, con errori da ambo le parti. King trova il canestro e fallo del 9-6, ma Pistoia torna subito in partita con 5 punti in fila di Wheatle per il 9-13 al 7’. Traini realizza da tre punti, così come Davis e al termine dei primi 10’ di gioco Pistoia conduce 16-19.

Il secondo periodo si apre con un canestro di King, ma gli ospiti si scatenano e firmano un parziale di 0-8 che li porta sul 18-27 al 14’, costringendo Cardani al timeout. Alla ripresa dei giochi la Infodrive si desta dal torpore grazie a 4 punti in fila di Vecerina. L’attacco ospite però ha la meglio sui paladini, con Del Chiaro e Davis che sfruttano la loro maggiore fisicità per il 30-38 del 19’. Un mini parziale di 3-0 nel finale porta i biancoazzurri sul -5 al termine del primo tempo, 33-38.

Ad inizio secondo tempo parziale di 5-0 della Infordrive, trascinata da Poser e King: parità a quota 38 dopo appena un minuto di gioco. Pistoia però continua a macinare il suo gioco e segna nuovamente 8 punti in fila, equamente distribuiti tra Riisma, Del Chiaro, Della Rosa e Utomi: 38-46 al 25’. L’Orlandina resta comunque a contatto e dimezza lo svantaggio con i canestri in contropiede di Mack, 50-54. I biancoazzurri tornano ad un solo punto di svantaggio grazie ad una penetrazione di Bartoli. Due liberi di Utomi portano Pistoia sul +3 alla fine del terzo quarto, 53-56.

La Infodrive comincia il quarto periodo con energia e voglia: trascinata da un super Traini, che firma il personale parziale di 5-0 pareggia a quota 58 e al 33’ passa addirittura in vantaggio con un canestro e fallo di un coraggioso Francesco Reggiani. 61-60 e timeout chiesto da Brienza. Utomi realizza subito sul ribaltamento di fronte e dopo un paio di azioni Della Rosa firma il +4 con una tripla 61-65 al 35’. Pistoia guadagna ancora fiducia e segna altre due triple con Riismaa e Wheatle per il 64-72 al 37’. Potrebbe sembrare una resa per la Infodrive Capo d’Orlando, che però non demorde. I giocatori di Cardani appaiono trasformati negli ultimi minuti e recuperano più volte il pallone: con 4 punti di King i paladini tornano in un attimo a -2, 70-72 al 39’. Wheatle trova una bella schiacciata ben servito da Magro, mentre dall’altra parte Poser segna un lay-up di forza. David sbaglia due liberi e l’Orlandina attacca con la possibilità di andare aventi nel punteggio e così accade: ancora Poser, ottimamente servito da Traini, segna e questa volta subisce anche il fallo, con conseguente tiro libero convertito: 75-74 per i biancoazzurri a 40” dal termine. Timeout ospite e nell’azione successiva fallo fischiato a Traini su Riismaa: 2 liberi e nuovo vantaggio Pistoia. King forza la conclusione e Wheatle trova il rimbalzo per il conseguente 2/2: 75-78 al 22” dalla fine. Dopo il timeout di Cardani Mack trova due semplici punti. Fallo conseguente su Utomi che segna il primo, ma sbaglia il secondo. Il rimbalzo però è preda del solito Wheatle: altro 1/2 e nuovo +3 per gli ospiti. Con 10” sul cronometro la palla finisce a Mack, che però non tira da tre punti e penetra, sbagliando il tiro. Sul rimbalzo successivo l’Orlandina non riesce a tirare e si infrangono così le speranze di overtime per i biancoazzurri: termina 77-80 per Pistoia.

Infodrive Capo d’Orlando – Pistoia 77-80 (16-19; 33-38; 53-56)

Infodrive Capo d’Orlando: Diouf, Mack 15, Bartoli 2, Poser 15, Telesca n.e., Vecerina 12, Laganà n.e., Reggiani 3, Traini 10, King 20, Teirumnieks. Coach: David Sussi.

Pistoia: Del Chiaro 6, Magro 8, Utomi 16, Wheatle 17, Della Rosa 5, Davis 15, Brunetto, Riismaa 13. Coach Nicola Brienza.