La Maddalena Vision gioca in anticipo (15:15 PalaMangano) e a caccia della vittoria contro Feba Civitanova

Giulia Manzotti della Maddalena Vision Palermo

Voglia di riscatto per la Maddalena Vision Palermo, ma allo stesso tempo obbligo di vittoria per le siciliane che oggi, alle 15:15, ricevono al PalaMangano Feba Civitanova Marche.

La formazione allenata da Donatella Melappioni spera in un posto nei playoff e ha aperti duelli a distanza con Ariano Irpino e Viterbo, vincere a Palermo sarebbe quindi fondamentale, ma la squadra allenata da coach Roberto Torriero non può in nessuna maniera cedere il passo alle avversarie. Pena sarebbe la perdita del quarto posto in campionato (Bologna gioca contro Ancona) e un ulteriore passo indietro in vista dei playoff.

La Maddalena Vision sa di dover affrontare, quindi, con il massimo della determinazione questa partita. “Formazione in crescita quella marchigiana specie dopo l’arrivo della straniera Tereza Vorlova, che arricchisce un organico già ricco di buone individualità come Perini, Manzini, Gomes – si legge nel comunicato stampa diffuso dalla società – le quattro giocatrici mettono assieme oltre il 90% del fatturato offensivo della propria squadra (circa 57 punti sui 62 di media di Civitanova), l’asse play-pivot Perini-Vorlova oltre la metà dei punti (33.2)“.

Nella formazione ospite non mancano giocatrici che in passato hanno militato in formazioni siciliane impegnate nel campionato di A2, si tratta di Selma Delibasic (ex Olympia Reggio Calabria) e Linda Manzini (ex Passalacqua Spedizioni Ragusa).