La Magnolia passa a Palermo, AndrosBasket sconfitta 50-57

Francesca Russo

Si interrompe a quattro vittorie la striscia positiva di AndrosBasket Palermo, che al Palamangano cade per 50-57 contro la Magnolia Campobasso, che di contro continua a veleggiare in testa alla classifica a punteggio pieno. Palermo parte meglio in avvio, ma due brutte palle perse (con conseguenti 4 punti per Campobasso) costringe coach Coppa ad un timeout necessario per strigliare le sue ragazze. La reazione arriva ma malgrado le ospiti raggiungano prematuramente il bonus di falli di squadra, è proprio la Magnolia a chiudere avanti il primo quarto per 11-14, grazie soprattutto ai punti di Ciavarella e Zelnyte. Quattro punti di fila di Novati, entrata ala posto di una Vanderberg troppo ben marcata dalle avversarie, regalano il primo vantaggio per Androsbasket. Un brutto intervento di Zelnyte (un fallo ai limiti, se non oltre, del regolamento) ai danni di Novati costa al pivot palermitano l’uscita a causa di un infortunio al ginocchio la cui gravità sarà da valutare nei prossimi giorni. Questa dà una scossa ulteriore alla formazione di casa, che con una splendida tripla di Miccio e i due punti di Cupido riesce a ribaltare momentaneamente il punteggio e condurre all’intervallo per 26-22, vantaggio sigillato da un canestro di tabella di Verona sulla sirena dei 20′. La ripresa è vivace, ma condizionata dai tantissimi errori offensivi su entrambi i lati che ne limitano i parziali al ribasso. Cupido e Miccio realizzano per Palermo, rispondono Ciavarella e Bove per la Magnolia; proprio un gioco da tre punti con canestro e fallo subito (poi trasformato dalla lunetta) di Ciavarella regala il provvisorio +2 a Campobasso sul 39-41, prontamente pareggiato da Manzotti con una conclusione da poco dentro l’area per il 41-41 con cui le due squadre si affacciano all’ultimo periodo. Le ospiti approfittano della poca incisività in attacco delle padroni di casa per piazzare un allungo in avvio quarto parziale, con un break di 0-9 a 6′; Cupido e Verona però riaccendono il Palamangano dimezzando subito lo svantaggio. Russo con due liberi porta le siciliane sul -3, ma la svolta decisiva arriva ad un 1′ dalla fine: Manzotti dall’arco manca la tripla del pareggio, dall’altra parte Ciavarella colpisce con la tripla del +6. Campobasso scappa così via in vetta al girone Sud, per Palermo invece una partita di alti e bassi da migliorare per poter continuare a sognare un posto tra le grandi.
Marco Biundo

ANDROSBASKET PALERMO – MAGNOLIA CAMPOBASSO 50-57

PALERMO: Manzotti 2, Russo 14, Novati 4, Cappelli, Cupido 11, Cutrupi, Miccio 12, Verona 3, Casiglia, Vanderberg 3, Tumminelli, Caliò, Salamone. Coach: Coppa.

CAMPOBASSO: Marangoni 7, Porcu 4, Sammartino, Ciavarella 17, Di Gregorio 9, Landolfi, Zelnyte 6, Bove 10, Mandolesi, Reani 4, Corsetti, Smorto. Coach: Sabatelli.

ARBITRI: Vincenzo Agnese di Barano d’Ischia (NA), Marcello Manco di San Giorgio a Cremano (NA).

NOTE: parziali 11-14, 26-22, 41-41, 50-57.