La Passalacqua affronta Lucca, sipario sul momento clou della stagione

I tifosi della Passalacqua Spedizioni

Mancano poco più di 24 ore alla palla a due tra Passalacqua Spedizioni e Gesam Gas Lucca e a Ragusa, probabilmente, non si sta più nella pelle. La partita contro la capolista è un test importantissimo per tastare il polso di una formazione che tutti vogliono già in forma per incontri così importanti, ma che ha di fatto poche certezze su cui contare nel gioco, eccezionale fatta per il talento delle atlete in maglia biancoverde.

Nessuno nasconde il momento clou a cui è giunto il campionato delle siciliane, in poche settimane scontri diretti e Coppa Italia potrebbero rivelare il volto di questa stagione.

Osservo la squadra dal mio ruolo, con passione e con il cuore  per questo la vedo sempre in condizione positiva – ha commentato durante l’ultima puntata di Missmatch il patron dell’Eirene Gianstefano Passalacquacredo ci sia stato finalmente un cambio di direzione, l’impegno e il gioco sono differenti, ed è ovvio che ci auguriamo che questo si veda in 4 tempi su 4“.

Artefice del cambiamento è Gianni Lambruschi, che con prudenza vola basso.

Non sono un mago e ho bisogno di tempo – ha commentato l’allenatore lombardo, che ha aggiunto – per fortuna Schio ci ha regalato questo passaggio a vuoto domenica e abbiamo potuto fare 15 giorni di allenamento completi. Sicuramente la squadra è cresciuta, adesso dobbiamo fare dei passi avanti e soprattutto trovare un’armonia tra allenatore e giocatrici che questa settimana ho potuto finalmente vedere: la giusta diffidenza che avevano le ragazze sta andando scomparendo e per fortuna, con l’arrivo di Lucca, la Coppa Italia e di Schio, ora andiamo a giocarci qualcosa”.

Come vincere e dove può arrivare la squadra è la domanda più ricorrente. La risposta prova a darla lo stesso Lambruschi.

Mi accontenterei anche del brutto gioco per vincere, ma sono un esteta – scherza – e mi piace quindi che tutte le giocatrici diano sfogo alle proprie potenzialità. Mi aspetto che le ragazze giochino queste partite con grande entusiasmo, è lo sport che ti mette alla prova e ti chiede di misurarti con i più bravi, ma chi è il più bravo si vede solo alla fine. Se loro si divertiranno giocando duramente il risultato non potrà che essere positivo”.

Lavorando con continuità la Passalacqua è tornata in grado di inserirsi nel gioco altrui e provare nuovi accorgimenti importanti. È sul talento del gruppo che Lambruschi conta per andare lontano con questa formazione.

“Da questa settimana – ha dichiarato il coach biancoverde – cerchiamo anche di spezzare il gioco dell’avversario, di entrare nei suoi ingranaggi per metterli fuori bilanciamento, ma continuiamo anche a lavorare sulle nostre cose aggiungendone. Credo che qualcuna delle mie giocatrici  potrà stupire. Finché giocheranno a Ragusa saranno comunque le migliori del campionato“.

Domani alle 19 al PalaMinardi iniziano i primi 40′ più importanti di questa difficile, ma sempre avvincente, stagione della Passalacqua Spedizioni Ragusa.