La Real Basket Agrigento rinuncia al campionato di serie C Silver e chiede il riposizionamento in serie D. 

real-basket-agrigento
Real Basket Agrigento

La Real Basket Agrigento rinuncia al campionato di serie C silver e chiede il  riposizionamento in serie D. 

Adriano Joseph in braccio a coach Paolo Anselmo e insieme al genitore Alessandro Bazan accanto il figlio Adriano Bazan in una foto del 2020

La società agrigentina, che da 4 anni è società satellite della Fortitudo Agrigento, dopo aver ottenuto ottimi risultati nelle ultime stagioni, formando giovani pronti per affermarsi nelle categorie senior, e dopo l’ultima stagione che l’ha vista  arrivare in tutte le finali regionali e vincere 2 campionati Under e 2 secondi posti, e salvarsi in serie C con una squadra composta interamente da giovanissimi, decide di comune accordo con la Fortitudo di non partecipare al campionato di serie C e di presentare alla Federazione la domanda di riposizionamento in serie D.

LE MOTIVAZIONI DELLA REAL BASKET AGRIGENTO PRESE IN ACCORDO CON LA FORTITUDO AGRIGENTO

Ci siamo confrontati con il presidente della Fortitudo, Gabriele Moncada e abbiamo deciso di cambiare strategia – ha dichiarato Alessandro Bazan -. Il ciclo che tanto ci ha dato in termini di risultati e che abbiamo iniziato 4 anni fa, si chiude per riaprirne un altro e per questo abbiamo chiesto alla Fip Sicilia di poter partecipare al campionato di Serie D. Dopo aver portato Adriano Bazan e Tomas Fernandez nelle rispettive nazionali di categoria giovanile, i due ragazzi insieme a Francisco Fernandez, Raimundo Orrego, Bakir Samardzic e Umberto Indelicato andranno a giocare in altre società di categoria superiore. Adriano Joseph sarà aggregato nel gruppo della prima squadra della Fortitudo, Umberto Manzo andrà a completare il percorso giovanile in una delle società più importanti d’Italia, ma il riconoscimento più bello arriva da tutto l’ambiente cestistico. Negli ultimi 2 anni ci hanno contattato per venire a giocare da noi ragazzi di Licata, Ribera, Canicattì, Caltanissetta e altri sarebbero voluti venire, in particolare un ragazzo classe 2004 di Cefalù e di recente due classe 2006 di altre città siciliane e 2 ragazzi sempre del 2006 dalla Calabria. Vedo con piacere che altri in Sicilia stanno facendo quello che abbiamo fatto noi e cominciano a crescere il numero di società che faranno la C Silver con ragazzi delle giovanili.

PARTECIPARE ALLA SERIE D PER DARE SPAZIO AL GRUPPO UNDER 13

“Chiudiamo un ciclo e ne apriamo subito un altro con il nuovo gruppo under 13 che sono certo ci farà divertire per i prossimi anni, speriamo di vedere accolta dalla Fip la nostra richiesta per la partecipazione al campionato di serie D che meglio si addice ai ragazzi che si affacceranno per la prima volta ad un campionato senior prevalentemente nati nel 2006 e nel 2007 – spiega Alessandro Bazan -. Parteciperemo come sempre ai campionati giovanili U.13, U.14, U.15 e U.17 d’Eccellenza e questo ci permetterà di completare il processo di crescita di altri ragazzi che abbiamo nel nostro settore giovanile e migliorare altri aspetti tecnici e logistici che sono necessari per continuare a creare giocatori capaci di giocare“.