La SBC Palermo ospita al PalaMangano Battipaglia in uno scontro salvezza

SBC Palermo Basket

Imboccata la strada giusta, l’obiettivo è proseguire dritto senza deviazioni di percorso. Una squadra in cerca di conferme la Sicily By Car Palermo Basket, fresca di primo successo esterno stagionale in Serie A1 e attesa, domenica in casa, da un’altra cruciale sfida per la salvezza.

Sarà la Omeps Givova Battipaglia l’avversario delle palermitane nel match della nona giornata (ore 18, PalaMangano), in quello che per entrambe è già uno snodo fondamentale della stagione. Le campane si trovano ancora a secco di punti dopo otto giornate, ma l’ultimo match giocato contro una corazzata come Ragusa ha mostrato netti segnali di ripresa. Con una Alexandra Ciabattoni in più (il suo esordio proprio contro la Passalacqua) e il duo Houser-Tagliamento che porta 31 punti di media alla causa battipagliese, la squadra allenata da coach Alessandro Orlando non è avversario da sottovalutare.

«Battipaglia come noi non ha avuto un inizio facile – spiega l’assistant coach SBC Palermo, Maurizio Giordano -, infatti anche loro hanno incontrato San Martino, Schio, Venezia e Ragusa, in più anche Lucca. Nonostante ciò hanno tenuto testa e messo in difficoltà le avversarie. È una squadra che, avendo fino ad oggi utilizzato a singhiozzo il loro 5 di ruolo Jarosz fuori per infortunio, ha come suo punto forte il gioco sul perimetro. Hanno delle tiratrici di striscia e riescono ad attaccare tutte il canestro. Usano molto difese match, riuscendo a mettere in difficoltà qualunque squadra. »

Momenti diametralmente opposti, ma uguali ambizioni per le due squadre. La SBC di coach Santino Coppa si è gettata anima e corpo nella preparazione della sfida di domenica. Il successo di Costa Masnaga è arrivato nel momento giusto, dopo un inizio da incubo per aver affrontato praticamente tutti i top team di una massima serie riabbracciata dopo 29 anni. La prima vera ‘uscita’ made in Usa, con Gatling e Cooper a farla da padrone (rispettivamente 14 e 18 punti).

«Per noi non sarà una partita facile, basti pensare alle difficoltà che avrà la nostra lunga a difendere una più piccola e veloce, che gioca partendo da fuori – avverte coach Giordano -. Anche se siamo ancora lontani dal gioco corale di squadra, per via di infortuni e di inserimenti di nuove giocatrici, siamo consapevoli del fatto che sarà una gara da affrontare con grande attenzione, ma siamo anche fiduciosi del lavoro che stiamo svolgendo. Consapevoli – conclude – del fatto che solamente insieme ed uniti si possa dare il massimo. »

Palla a due domenica 8 dicembre (ore 18) al PalaMangano di Palermo. Arbitri del match saranno Daniele Caruso di Milano (MI), Mattia Eugenio Martellosio di Buccinasco (MI) e Giulio Giovannetti di Rivoli (TO).