L’AndrosBasket Palermo conferma la guardia Elettra Ferretti

Elettra Ferretti
Elettra Ferretti

L’AndrosBasket comunica di aver raggiunto l’accordo per la conferma di Elettra Ferretti, la guardia classe ‘93 indosserà la maglia della squadra palermitana per la terza stagione consecutiva.
Ferretti è ormai un importante elemento per la formazione siciliana, oltre che per i numeri sul campo per l’apporto “da veterana” che porta stabilmente alla causa. Nella stagione 2016/2017 ha messo assieme 7.3 punti di media in 28’ di utilizzo, ma più che nei punti si è superata in altre voci statistiche: 2.7 recuperi e 2 assist (massimo in carriera), 78% ai liberi (anche questo miglior dato in carriera) e 5.8 rimbalzi, uno dei dati migliori tra le esterne in tutto il campionato. Tutti numeri a cui va abbinato un rendimento difensivo di altissimo livello e la leadership mostrata nelle partite decisive, come lo “spareggio salvezza” contro Pordenone. L’AndrosBasket e il suo staff tecnico hanno subito ritenuto, in fase di composizione del roster, la conferma di Ferretti uno dei capisaldi da cui partire per la prossima stagione, non solo per le doti tecniche ma anche per le caratteristiche di grinta, voglia di vincere, spirito di squadra mostrate sia in contesti vincenti che nelle situazioni più difficili e buie.
Elettra, che per la società negli ultimi anni ha anche svolto attività da istruttrice minibasket presso il centro della Scuola Thomas More con grande coinvolgimento, non ha esitato nell’accettare la proposta ricevuta e l’accordo è stato trovato con molta facilità, anche per via del reciproco interesse di entrambe le parti a continuare un bellissimo rapporto. Queste le parole della guardia napoletana a margine della conferma: «Sono molto contenta ed entusiasta di ritornare a Palermo, quella che oramai è diventata la mia seconda casa. – ha detto – Vorrei ripartire da quell’ultima partita contro Pordenone che ci ha permesse di rimanere in A2, dove a mio parere questa città e questa società meritano di essere. Vorrei ripartire da quel sorriso, per poter continuare a sognare e a dare il massimo per questa maglia!».