LBF SERIE A1. La presentazione della 3° giornata

Lega Basket Femminile
Lega Basket Femminile

Tre giornate in sette giorni, prosegue la “Opening Week” della Techfind Serie A1, con quella che si preannuncia come un’entusiasmante terza giornata.

Il match in chiaro del turno è il derby tutto emiliano tra Virtus Segafredo Bologna e Dondi Multistore Vigarano (sabato, ore 15, diretta in chiaro MS Channel e LBF TV). Bologna è una delle grandi sorprese di questo inizio di campionato, avendo vinto a Costa ma soprattutto in casa contro Ragusa con una scintillante Bishop (28 punti) e l’apporto decisivo nel finale dell’esperta Battisodo. Vigarano, dal canto suo, è reduce da due nette sconfitte e punta sull’imprevedibilità dei derby per entrare a pieno ritmo in questo campionato.

La giornata degli anticipi prosegue con la partita tra Limonta Costa Masnaga e Gesam Gas E Luce Lucca (sabato, ore 21, diretta esclusiva LBFTV). Entrambe le squadre hanno evidenziato buoni sprazzi in quest’inizio stagione, soprattutto Lucca con le due ottime vittorie su San Martino (arrivate in contumacia Harper, come per tutto questo inizio stagione) mitigati però dalla dura sconfitta subita contro il Geas in infrasettimanel: sarà sfida sicuramente ad alti ritmi tra due squadre giovani e rapide.

Apre il turno domenicale la partita tra Allianz Geas Sesto San Giovanni e Fila San Martino di Lupari (domenica, ore 18, diretta esclusiva LBF TV). Dopo la grandissima vittoria a Lucca, lombarde con tanta fiducia in più, pur non potendo contare ancora su Panzera; San Martino, che ha trovato la prima vittoria dopo due sconfitte di fila in una sfida dura e tosta contro Sassari, attende l’inserimento di Anderson. Coach Abignente non ha escluso l’utilizzo della ex Schio e Venezia nella partita, anzi ha dichiarato: «È arrivata da poco, ma si sta allenando con serietà. Probabile che venga impiegata domenica».

Buone sensazioni dopo la partita di Empoli (persa solo nel finale) per la PF Broni 93, che però dovrà confermarsi sul suo campo contro una O.ME.P.S. BricUp Battipaglia parsa un po’ in affanno nei due match contro Sassari e Schio (domenica, ore 18, diretta esclusiva LBF TV). La formazione di coach Piazza, ferma a quota zero, si presenta al PalaBrera sicuramente affamata di punti ma con le incognite Bocchetti, acciaccata, e Melgoza, uscita con un problema alla caviglia dal match con Schio. Ex importante nel match la play-guardia di Broni Orazzo.

Esordio casalingo per La Molisana Magnolia Campobasso che nel nuovo teatro del Palaselvapiana ospita l’Umana Reyer Venezia (domenica, ore 18, diretta esclusiva LBF TV). Naturalmente coach Sabatelli conta sull’aria “di casa”, dopo due trasferte di fila, per colmare il gap ulteriormente allargato dalle defezioni (Wojta, Marangoni, Mancinelli su tutte) contro una Reyer lanciatissima in questo inizio di stagione: la squadra di coach Ticchi non ha ancora perso un match nel 2020, l’ultima sconfitta è data al 29 dicembre 2019 contro il Geas.

Al PalaRomare il Famila Wuber Schio ospita l’Use Rosa Scotti Empoli (domenica, ore 18, diretta esclusiva LBF TV). Partita da guardare con attenzione per le scledensi, dato che Empoli si è già mostrata solida per larghi tratti sia in Coppa contro Venezia che in campionato a Ragusa. Grande ex per Schio la play Stefania Trimboli, in forza all’Use nelle scorse stagioni; dall’altra parte invece l’esterna Florencia Chagas. In settimana buone notizie per Schio che ha dato il benvenuto alla stella americana Natasha Cloud, sempre più vicina al debutto nel nostro campionato.

Un inedito derby delle isole chiude la terza giornata, la Passalacqua Ragusa ospita la Banco di Sardegna Dinamo Sassari (domenica, ore 18, diretta esclusiva LBF TV). Ragusa in cerca di riscatto dopo il ko maturato nel finale a Bologna, autentica “bestia nera” avendo inflitto ben due sconfitte in trasferta di fila alle iblee tra questa stagione e la scorsa. Le sarde, dal canto loro, dopo la prima uscita del Palaserradimigni hanno rimediato una sconfitta a San Martino di Lupari, non senza buone impressioni in una partita diversa dalla loro prima uscita, più dura, fisica e dominata dalle difese.