L’Fp Sport resiste per due quarti alla capolista Cefalù

Francesco Paladina - photo Vincenzo Nicita Mauro
Francesco Paladina - photo Vincenzo Nicita Mauro
Prova coriacea da parte dell’F.P. Sport Messina che nella ventiduesima giornata, la settima di ritorno del campionato di Serie C Silver, al “PalaRitiro” di Messina, esce sconfitta contro la corazzata Sport è Cultura Patti con il punteggio di 62-84.
Padroni di casa privi di Andrea Gangarossa e Luigi Dispinzeri.
Primo quarto equilibrato, con i messinesi che conducono a 2.42 dal termine del primo parziale con il punteggio di 19-18. Una tripla di Custis (al termine del match miglior marcatore dell’incontro con 28 punti) e due belle giocate di Saintilius però portano avanti gli ospiti che al termine del primo quarto conducono con il punteggio di 21-25.
Anche nel secondo parziale l’equilibrio regna sovrano. I primi due punti del secondo quarto sono dei messinesi, una bella tripla del capitano Claudio Cavalieri a cinque minuti dall’intervallo lungo fissa il risultato sul punteggio di 30-33, ma il secondo parziale si chiude sul punteggio di 38-45, con gli ospiti avanti. Bella prova corale da parte dei padroni di casa, sugli scudi l’esperto capitano Claudio Cavalieri, classe 1978, top scorer tra i peloritani (per lui 18 punti al termine del match), oltre al giovanissimo Angelo Salvatico (che ha chiuso l’incontro con 14 punti), playmaker classe 1999, autore di una stagione fino a questo momento strepitosa.
Inizia il terzo quarto, dopo due minuti il punteggio è di 43-49. Due canestri di Saintilius (che ha chiuso l’incontro con 21 punti a referto), il secondo con un bel coast to coast, aumentando il distacco: 43-53. Brutto infortunio al braccio per il talentuoso playmaker messinese Andrea Squillaci, classe 1993, costretto ad uscire in barella. I padroni di casa accusano il contraccolpo e lo Sport è Cultura Patti ne approfitta. Il risultato è di 44-58 a 3.40 dal termine del terzo parziale. 46-64 quando manca un minuto, con gli ospiti che provano a dilagare. Arresto e tiro di Angelo Salvatico allo scadere, un bel canestro che chiude il penultimo parziale sul punteggio di 46-67.
I primi punti dell’ultimo quarto sono dell’F.P. Sport Messina, ma l’assenza di Andrea Squillaci (che aveva realizzato 10 punti prima di abbandonare il parquet) è pesante e a cinque minuti dal termine del match il punteggio è di 51-76. 55-83 a 2.15 dal suono dell’ultima sirena, con il capitano Claudio Cavalieri che prova a scuotere i suoi. Una tripla di Francesco Casile (9 punti per lui al termine del match) chiude l’incontro sul punteggio di 62-84.
Nel prossimo turno l’F.P. Sport Messina ospiterà il Green Basket Palermo, sempre al “PalaRitiro” di Messina. Altro turno casalingo, dunque, per la formazione allenata dal coach Francesco Paladina.
Prova di grande carattere da parte dell’F.P. Sport Messina, contro un’avversaria importante, tra le candidate al salto di categoria.
Queste le dichiarazioni rilasciate al termine del match dal coach dell’F.P. Sport Messina Francesco Paladina: “Ovviamente non sono queste le partite che dobbiamo vincere per raggiungere la salvezza. Dispiace perché stavamo giocando molto bene, tra le mura amiche. Il match era in sostanziale equilibrio fino all’infortunio di Andrea Squillaci, poi i ragazzi hanno subito il contraccolpo. Senza un giocatore importante, con un blocco psicologico evidente dopo il suo infortunio e con un po’ di nervosismo che si è venuto a creare, alla fine abbiamo perso con un distacco di ventidue punti. Nei primi due quarti abbiamo messo i nostri avversari in seria difficoltà, abbiamo giocato a viso aperto e senza alcuna paura, in casa nostra, contro un’autentica corazzata. Ottima la prova del nostro capitano Claudio Cavalieri, un plauso ad Angelo Salvatico che sta disputando un’ottima stagione, sia perché ha appena sedici anni, sia perché sta in campo con grande autorità, anche se ovviamente ancora deve lavorare tanto. Le sue prestazioni sono per noi motivo di grande orgoglio. Complimenti ai miei ragazzi, ma anche ai nostri avversari che hanno dimostrato di essere un’ottima squadra, sicuramente una delle candidate al salto di categoria. Nel prossimo turno ospiteremo il Green Basket Palermo, un’ottima squadra con elementi del calibro di Gullo e Lombardo, una formazione che ci darà del filo da torcere, ma scenderemo in campo senza paura e con la solita grande grinta“.
Il tabellino:
F.P. Sport Messina – Sport è Cultura Patti: 62-84
Parziali: 21-25; 38-45;46-67; 62-84
F.P. Sport Messina: Casile 9, Salvatico 14, Martino, Ponzù 2, Squillaci 10, Cavalieri 18, Valsecchi 4, Giuffrè, Cucinotta 5, Occhino, Lombardo, Perrone. Coach: Francesco Paladina.
Sport è Cultura Patti: Saintilius 21, Custis 28, Ettaro, Anza, A. Sidoti, Lumia, Costantino 17, M. Busco 4, Bolletta 7, Marabello, Mazzullo, G. Busco 4. Coach: Giuseppe Sidoti.
Arbitri: Paternicò e Giunta.
Nella foto di Vincenzo Nicita Mauro (si prega di citare la fonte) il tecnico dell’ Francesco Paladina
L’