LNP. Un nastrino rosso sulle maglie delle squadre LNP per dire basta alla violenza sulle donne

In occasione del 25 novembre, “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”,  Lega Nazionale Pallacanestro è al fianco di Lions Basket Bisceglie e Virtus Arechi Salerno che, di comune  accordo, intendono sostenere e rilanciare l’attività delle Associazioni “Centro Italiano Femminile” e “A Voce  Alta” di Salerno. Che da anni si battono per contrastare questo delicatissimo tema. 

Proponendo, per la giornata del 2021, un’ottica diversa di analisi: concentrarsi sul comportamento degli uomini,  aiutando gli autori delle violenze a cambiare. È fondamentale riuscire a modificare i comportamenti di chi usa  la violenza come soluzione dei problemi, senza rendersi conto che la violenza è essa stessa il problema. 

Il CIF, associazione di donne presente sul territorio nazionale dal 1944, che a Salerno gestisce il “Centro Ascolto  Donna” (che risponde al 1522, numero verde nazionale antiviolenza), insieme all’associazione “A Voce Alta”,  che gestisce il centro per uomini maltrattanti “Time Out” presso l’ASL di Salerno, si sono rivolte al mondo  sportivo maschile. Prima con la realizzazione di uno spot con testimonial il campione di nuoto Massimiliano  Rosolino. E quest’anno con il coinvolgimento di Lega Nazionale Pallacanestro. 

Per questo, in occasione delle gare del 27 e 28 novembre, LNP ha invitato tutte le proprie 92 Associate di Serie  A2 e Serie B ad indossare sulle maglie da gioco un nastrino rosso, in segno dell’adesione alla giornata  internazionale contro la violenza sulle donne. 

In particolare, le Società Lions Basket Bisceglie e Virtus Salerno, che si affrontano nello scontro diretto alle ore  18.00 di domenica 28 al Palasport “Carmine Longo”, si faranno promotrici del messaggio: “Solo un  cambiamento culturale dell’uomo può arginare il numero crescente di violenze contro le donne”. Presenzieranno  alla gara Maria Pia Perisano (presidente CIF provinciale Salerno), Anna Teresa Arnone (presidente CIF  comunale Salerno) e Fabio Martino (presidente “A Voce Alta” Salerno).