Lombardo e Licciardello trascinano la Lazur contro Castellamare

Dopo la battuta d’arresto dello scorso week-end contro Rescifina, torna al successo la Lazur Catania di coach Catanzaro, che supera senza troppi problemi la Nova Basket di Castellamare del Golfo, scesa in campo con sole sette atlete iscritte a referto.

Parte forte la Lazur che piazza un parziale di 6-0 firmato Cutugno, Licciardello, Lombardo ma Castellamare risponde con un contro parziale di 5-0 a proprio favore siglato da Fazio e Vaccaro. Ma l’equilibrio dura poco perché nella parte finale del primo quarto ancora Cutugno e la tripla di Messina consentano alle lazurine di chiudere il tempino sopra di 6. Anche all’inizio del secondo quarto si procede a strappi, con un iniziale 7-0 Nova Basket siglato dalla classe di Fazio, a cui replica la formazione di casa con un contro-break di 9-0 firmato da capitan Cutugno e dalla tripla di Morabito; ma un piccolo passaggio a vuoto bei due minuti finali consente alle ragazze di coach D’Anna di rifarsi sotto , pur se la Lazur va all’intervallo lungo in vantaggio per 35-28, grazie ad una tripla di Licciardello a fil di sirena. Nel terzo l’equilibrio dura solo tre minuti perché le padrone di casa piazzano l’allungo decisivo con le sue bocche di fuoco sugli scudi: Licciardello e soprattutto Lombardo, autrice alla fine di 21 punti, realizzano da ogni zona del campo e consentono alla propria compagine di chiudere il parziale con un eloquente + 19. Senza storia l’ultimo quarto, la Lazur sicura del risultato si proietta già al match di sabato prossimo che la vedrà opposta alla capolista Rainbow, nel sentitissimo derby dell’elefante.

Lazur Catania-Nova Basket Castellamare 61-52

Parziali: 17-11; 35-28; 57-36
Arbitri: Fichera e Puglisi di Aci Catena

Lazur Catania: Licciardello 13, Miceli, Cutugno 11, Hristova 2, Messina 3, Lombardo 21, Morabito 6, Crapio ne, Tropea, Privitera, Caruso 5. All.: Gianni Catanzaro

Nova Basket Castellamare: Laudacina 10, Ciriminna 6, Rappa  V. 6, Fazio 18, Reale, Vaccaro 8, Rappa F. 2. All.: Maura D’Anna