L’Orlandina riparte dalla Leonis Roma. Sodini sull’esclusione di Siena: “Abbiamo sperato non succedesse, ma abbiamo già resettato”

Coach Marco Sodini con la squadra

L’Orlandina riparte dalla partita contro la Leonis Roma per chiudere la settimana in cui ha visto sfumare la vetta della classifica del Girone Ovest, in coabitazione con Eurobasket Roma, per via dell’esclusione di Siena.

Utilizzato un acquarello di Hugo Pratt, creatore di Corto Maltese, e citando parte di un testo di Pratt coach Marco Sodini ha sottolineato: “Sono l’oceano pacifico, ma non è vero che sono sempre calmo…“.

Poi ha aggiunto: “All’interno di un mare di milioni di difficoltà, noi siamo come questo un guscio di noce che si vede nel quadro. Siamo sempre rimasti a galla appigliandoci l’uno all’altro, me compreso. L’oceano infinito ti può sommergere, ma puoi rimanere a galla. Noi non ci facciamo mai abbattere, se non basterà vincere le prossime partite, continueremo a vincere tutte quelle che possiamo. Nei playoff vogliamo vincere ancora e non vogliamo fermarci mai. Sono estremamente orgoglioso di essere qui. C’è chi piange e c’è chi lotta. Noi abbiamo deciso di non piangere mai, nè comunque. Abbiamo seguito la vicenda – ha continuato Sodini rispondendo alla stampa presente al PalaFantozzi -, preso atto che la giustizia sportiva segue regole scritte. Abbiamo fatto il tifo perchè   qualcosa non succedesse, ma quando è successo abbiamo subito resettato, non c’era alternativa. Dal momento in cui cercassimo degli alibi smetteremmo di cercare di compiere la nostra missione“.