Orlandina. Un gruppo in cerca di alchimie, contando su chi è già stato leader

In attesa di leggere nero su bianco il nome del centro titolare che vestirà la nuova maglia della Betaland Capo d’Orlando, Drake Diener e Dominique Archie stanno iniziando la stagione cucendosi addosso le vesti da leader. Il gruppo affidato a coach Gennaro Di Carlo ha cominciato questa settimana la preparazione fisica ed oggi scenderà già in campo per un primo scrimmage contro Barcellona (palla a due alle 18).

Sia Archie che Diener hanno espresso soddisfazioni personali per essere tornati in Sicilia, ma hanno parlato soprattutto di gruppo, senza nascondere la possibilità di fare risultati.

Sono felice di essere tornato – ha spiegato Archie – Ero molto contento nei due anni a Capo d’Orlando e non vedevo l’ora di ritornare. Questa stagione spero di potermi divertire e giocare. La squadra darà il massimo e proveremo a vincere ogni partita. Credo potrebbero arrivare risultati positivi, ma come ogni anno dovremo lavorare duramente per raggiungerli“.

Sono contento di questa opportunità e non solo per il ritorno a Capo d’Orlando, ma per il ritorno alla pallacanestro, il ritorno in italia e in questa lega – ha dichiarato invece Diener – Questa squadra è diversa da quella in cui ho giocato 8 anni fa, io stesso sono cambiato tanto, ho più grigio nella barba, ma sono contento di questo ritorno. Abbiamo una buona opportunità quest’anno. Penso sia una squadra di bravi ragazzi e questo è molto importante quando si cerca la chimica; sicuramente per un gruppo del nostro livello, per fare una buona stagione, serve trovare quella giusta. Anche 8 anni fa c’era talento, ma era la chimica ad essere incredibile”.