PalaTracuzzi, parquet o taraflex? Il delegato Fip Mario Maggio risponde a Costantino: “Condiviamo in armonia l’impianto”

Mario Maggio
Mario Maggio

Il delegato Fip Mario Maggio ha risposto al presidente dell’Akademia Sant’Anna, a pochi giorni dalla pubblicazione sul nostro quotidiano della notizia secondo cui, proprio la società di volley messinese, sarebbe pronta a posare sul parquet da poco ristrutturato del PalaTracuzzi, un tappeto di taraflex che precluderebbe l’attività cestistica (e qualsiasi altro tipo di disciplina sul campo). L’impianto non è in affido ad alcuna società (non è ancora stato pubblicato un bando), ma l’operazione è stata già economicamente economicamente dall’Akademia.

Finalmente trovo il tempo di rispondere al Presidente Costantino. Premesso che non mi aspettavo una risposta da Lei ma dall’amministrazione Comunale – spiega Mario Maggio – a cui le mie lettere erano inviate e precisando anche che personalmente può farmi solo piacere il Vostro successo e che possiate ambire a categorie più importanti, Le devo fare presente che il Vostro successo e la Vostra voglia di emergere non dovrebbe scontrarsi con le altre realtà sportive cittadine, cosa che la posa del Taraflex in questo momento al PalaTracuzzi farebbe inevitabilmente accadere. Credo che in un impianto (non ancora consegnato dopo la ristrutturazione) in cui solo qualche mese fa il Comune ha speso migliaia di euro per ripristinare il parquet, coprirlo adesso (la serie B femminile mi sembra non ne abbia l’obbligo) mi sembra una forzatura inopportuna. Tra le tante cose che vorrei precisare in merito al suo post mi limito solo a ricordarle che le informazioni che Lei ha espresso circa l’assegnazione degli impianti al basket sarebbero dovute arrivare dagli uffici comunali preposti e che il Palamili non è assegnato solo al basket (fino ad oggi) così come il Palarescifina da molti anni non può ospitare il basket per mancanza di canestri, per il parquet rovinato e perchè bisognerebbe rifare la tracciatura del campo visti i cambiamenti avvenuti nel nostro sport dall’ultima volta che il palarescifina ha ospitato una gara di basket (con quali risorse si potrebbero fare questo onerosi lavori?). Suggerirei per quest’anno (in attesa dell’assegnazione delle gare per la gestione degli impianti) di condividere il palatracuzzi in armonia e serenità sul parquet attuale. Le faccio inoltre presente che la pallavolo, oltre gli impianti da Lei citati, ha almeno un’altra palestra scolastica in cui è stato posato il taraflex vietando, di fatto , ad altri sport di poter accedere“.