Per Patti primo stop. Agropoli ribalta anche la differenza canestri

“Non sarà una partita soft”. Suonano come una profezia le parole pronunciate da Giuseppe Costantino alla vigilia di Patti-Agropoli.  Al termine di una partita durissima, con un espulso per entrambe le formazioni, i siciliani alzano bandiera bianca in esterna sul punteggio di 86-68. I cilentani hanno ribaltato così la differenza canestri (+14) maturata all’andata. Bravi i padroni di casa ad iniziare con le giuste intenzioni l’incontro, scavando dal primo quarto un solco che lo Sport È Cultura ha cercato di arginare, nei momenti più complessi con Custis. Nell’ultima frazione il Cilento Basket, grazie ad un parziale di 7-2, è riuscito anche a mettere fra se e gli avversari ben quasi un ventello di differenza.

Patti torna a casa con una sconfitta di cui non si fanno drammi, utile piuttosto a spronare i siciliani a cercare la vittoria già dalla prossima domenica. Nell’altro match di giornata prima vittoria della Vis che supera per 72-69 Foggia e tiene accesa la fiammella della speranza per il secondo posto che vuol dire spareggi.

La classifica:

Patti 6

Foggia, Agropoli 4

Vis 2