Primo “si” all’abolazione della mutualità nello sport. Svaniscono migliaia di euro per il basket

Calcio piglia tutto, è sempre più il caso di dirlo. Nella giornata di ieri la Commissione Bilancio e Finanze della Camera dei Deputati ha espresso parere favorevole all’abolizione della Fondazione mutualità generale degli sport professionistici e squadre che, istituita nel 2008, aveva permesso di redistribuire parte dei guadagni provenienti dal mondo del pallone. Tra le discipline interessate,  ovviamente, anche la pallacanestro. Erano a disposizione collettiva il 10 per cento dei diritti tv maturati dal pallone che, secondo quanto riportato da Sportando, redistribuiti hanno garantito alla pallacanestro italiana 900 mila euro l’anno negli ultimi 3 anni.

Abbiamo appreso con incredulità della soppressione della Fondazione – ha dichiarato a Gazzetta il presidente Fip Gianni Petrucci – Da tempo il calcio rivendicava la titolarità esclusiva dei fondi e ci auguriamo che non sia stato parte attiva del provvedimento in questione. Abbiamo subito cercato una soluzione e abbiamo ricevuto rassicurazioni dal Governo (attraverso il sottosegretario Lotti) che, in occasione del primo provvedimento legislativo utile, sarà riconosciuto al basket professionistico un contributo pari ad un milione di euro“.