PROMOZIONE. Fortitudo Messina araba fenice, vince di rimonta gara 2 e approda in Serie D!

La Fortitudo Messina festeggia la promozione in Serie D

Il secondo atto della serie di Finale del girone Rosso del Campionato di Promozione vede gli Svincolati Milazzo obbligati alla vittoria, vista la rotonda sconfitta di gara 1 a Messina della scorsa settimana

E comincia forte la squadra di casa sostenuta da un rumorosissimo gruppo di sostenitori. Barbera, Klevinskas e Coppolino non trovano grande resistenza, sorpresi dall’avvio veemente dei bianchi di casa che, trovano facili conclusioni dall’interno dell’area piccola con i lunghi e da oltre l’arco con Coppolino e Giorgianni.

Tra gli uomini di Cavalieri il solo Lanza non basta a contrastare i padroni di casa e il primo quarto si chiude con un +11 (20-9) che la dice tutta sull’andamento del match fino a quel momento

Ad inizio secondo quarto la musica cambia poco con Barbera ancora tra i migliori tra i suoi, mentre dall’altra parte Centorrino entra mentalmente nel match prendendo i suoi per mano e realizzando ben 10 dei 17 punti segnati a referto a fine partita, sfruttando anche 5 tiri liberi nel finale di tempo, quando, cominciano a vacillare le sicurezze della squadra di casa che si ritrova con il lituano Klevinskas con 3 falli

Secondo quarto, va dunque in archivio sul +9 (33-24) per i padroni di casa, ma con sensazioni positive per i messinesi.

Dopo l’intervallo lungo si concretizza la rimonta degli ospiti trascinati da un Lanza che scarica tutto il suo agonismo contro la retina dei padroni di casa, mettendo a segno 3 triple su altrettante conclusioni. L’inerzia del match cambia totalmente e la Fortitudo Messina, che ha il merito di non mollare, si traveste da Fenice e risorge dalle ceneri di un match che si stava maledettamente complicando

Il terzo quarto va via punto a punto e si chiude con gli ospiti per la prima volta in vantaggio (45-46) grazie anche alle conclusioni di Barlassina e Bonfiglio.  

L’ultimo quarto vede gli Svincolati cedere inesorabilmente terreno alla migliore condizione fisica degli uomini di Claudio Cavalieri che pur perdendo per 5 falli il play Adorno, riescono a portare in porto la partita. Occorre infine sottolineare le prestazioni di sostanza tra gli ospiti di Lanza e del lungo Ioppolo spesso da solo a combattere nell’area piccola contro i lunghi di casa.

E nota di merito infine per coach Cavalieri che, supportato ancora una volta dalla saggezza di coach Baldaro, trova il bandolo della matassa e guida i suoi alla vittoria. Alla sirena esplosione di gioia di tutto il team nero-verde e di tutti i numerosi tifosi al seguito.

Si chiude dunque la prima stagione agonistica della Fortitudo Messina. Al primo anno di attività viene subito promossa a conclusione di un campionato condotto quasi tutto in testa alla classifica.

SVINCOLATI MILAZZO-FORTITUDO MESSINA 54-62   (20-9 / 13-15 / 12-22 / 9-16)

Svincolati MIlazzoKlevinskas 16, Lanuzza n.e., Imbesi, Coppolino 7, Gitto , Giorgianni F. 9, Italiano (k) , Sindoni n.e., Giorgianni C. 3, Porcino, Barbera 15, Siracusa 4. All.: Giambò

Fortitudo MessinaCalisto, Bonfiglio 9, Lanzafame n.e., Occhino, Adorno 11, Lanza 15, Centorrino 17, Russo (k) n.e., Trovatello, Barlassina 3 , Sturniolo, Ioppolo 7. All.: Cavalieri