Ragusa passa a Faenza con un +25, buona la prima di coach Lardo

Beatrice Attura in campo contro Faenza, prima prova sulla panchina di Ragusa per coach Lino Lardo

Buona la prima della gestione di coach Lino Lardo sulla panchina della Passalacqua Ragusa. E’ stata una squadra dalla grande voglia di rivalsa quella vista sul parquet di Faenza, che ha preso le redini dell’incontro sin dai primi minuti partendo subito bene e acquistando fiducia e che, diversamente da quanto era accaduto fino a questo momento della stagione, non ha mollato fino alla fine, gestendo con maturità e sagacia fino al risultato finale che alla sirena si è assestato sul 48-73. Ben quattro le giocatrici ragusane in doppia cifra: Anigwe (anche in doppia doppia), Romeo, Hampton e Attura e minuti anche per le giovani Di Fine e Olodo. Ragusa va dunque alla sosta delle nazionali aggiungendo due meritati punti in classifica e con il morale ritrovato: tutto quello che serviva ad un ambiente che doveva ricaricarsi.

“Mi è piaciuto molto l’atteggiamento della squadra – commenta coach Lino Lardo – abbiamo iniziato bene e questo ci ha dato sicuramente fiducia e ci ha fatto giocare con più vigoria soprattutto in difesa. Queste ragazze hanno dimostrato di compattarsi in un momento che non era facile. Ma già in questi giorni di allenamento avevano voglia di riscattarsi e questo lo avevo visto. Quindi più che parlare di tattica, perché ci sono certamente tante cose da mettere a posto, la cosa importante è stata proprio l’atteggiamento giusto”.

Con Romeo e Attura convocate nella nazionale senior, Consolini nel 3×3 e Anigwe nella nazionale inglese, le altre svolgeranno un periodo di allenamenti personalizzati. Quindi il gruppo al completo si ritroverà mercoledì 30 novembre, per preparare la gara interna con Bologna. “Questa pausa ci serviva – conclude Lardo – si può resettare un po’ e conservare il ricordo di questa buona partita. Un risultato che era un regalo da fare ai nostri tifosi che già sento molto appassionati e presenti”.

CLASSIFICA:
Famila Wuber Schio 18, Virtus Segafredo Bologna 16, Umana Reyer Venezia 16, Banco di Sardegna Dinamo Sassari 14, Allianz Geas Sesto San Giovanni 12, La Molisana Magnolia Campobasso 12, Fila San Martino di Lupari 10, Passalacqua Ragusa 8, Akronos Tech Moncalieri 8, E-Work Faenza 4, Parking Graf Crema 2, Gesam Gas e Luce Le Mura Lucca 2, RMB Brixia Basket 2, Bruschi Galli Bk San Giovanni Valdarno 2

E-Work Faenza – Passalacqua Ragusa 48 – 73 (8-28, 22-43, 34-60, 48-73)
E-WORK FAENZA: Franceschelli 2 (1/1, 0/1), Kunaiyi-Akpanah* 9 (3/6 da 2), Moroni* 3 (1/6, 0/4), Cupido 2 (1/4, 0/1), Policari* 14 (2/7, 2/9), Georgieva, Hinriksdottir* 2 (1/4 da 2), Baldi 4 (2/3, 0/1), Niedzwiedzka 6 (0/1, 2/4), Egwoh, Davis* 6 (3/8 da 2)
Allenatore: Ballardini S.
Tiri da 2: 14/42 – Tiri da 3: 4/21 – Tiri Liberi: 8/14 – Rimbalzi: 35 14+21 (Kunaiyi-Akpanah 16) – Assist: 14 (Kunaiyi-Akpanah 3) – Palle Recuperate: 7 (Policari 2) – Palle Perse: 15 (Moroni 5)
PASSALACQUA RAGUSA: Romeo* 15 (2/4, 3/5), Consolini 4 (2/2 da 2), Di Fine, Olodo, Dotto 9 (1/6 da 3), Hampton* 13 (2/6, 3/5), Vitola* 6 (2/4, 0/1), Attura* 12 (2/4, 2/3), Ostarello, Anigwe* 14 (7/10, 0/2)
Allenatore: Diamanti M.
Tiri da 2: 17/31 – Tiri da 3: 9/23 – Tiri Liberi: 12/14 – Rimbalzi: 42 8+34 (Anigwe 11) – Assist: 16 (Romeo 3) – Palle Recuperate: 6 (Attura 2) – Palle Perse: 19 (Vitola 4)
Arbitri: Bartoli E., Culmone C., Ferrara C.