Saintilus (40) fa il… Custis e Patti si aggiudica il derby con il Costa D’Orlando

Palla a due Costa D'Orlando - Patti
Palla a due Costa D'Orlando - Patti

Vista da Patti:

Una partita bellissima, giocata in modo esemplare dallo Sport È Cultura Patti che si aggiudica il derby sbancando il PalaValenti per il secondo anno consecutivo col risultato di 74-83. Una vittoria che significa secondo posto, in compagnia proprio della Costa D’Orlando, mentre Canicattì cede nuovamente in casa, questa volta col Green Basket Palermo (75-90). Vince agevolmente invece Cefalù che consolida il primo posto battendo in trasferta il Cus Catania (41-82).
Un’assenza per parte, Cusenza per la Costa e Nino Sidoti per lo Sport È Cultura. La squadra di casa parte in quintetto con Danna, Marinello, Boffelli, Sgrò e Fall. Quella ospite risponde con Giorgio Busco, Custis, Bolletta, Costantino e Saintilus. La partita comincia con un botta e risposta da tre punti, prima di Custis e poi di Marinello. Patti però difende forte e la Costa non riesce ad entrare in area, prova ad aprire il campo da tre punti ma spesso sono tiri contestati o al limite dei 24 secondi. La squadra di coach Sidoti gioca la sua pallacanestro: trova tiri aperti da tre ma legge molto bene anche i miss match in post basso, sfruttando l’atletismo di Saintilus, mette pressione sulla palla e fa faticare molto gli avversari. Il secondo quarto comincia col tabellone che dice 12-24 per Patti, coach Condello prova a cambiare spesso difesa (uomo, zona, box and one) ma lo Sport È Cultura legge bene tutte le situazioni offensive. Saintilus sale in cattedra e trova con continuità il fondo del secchiello vicino a canestro, mentre la Costa difende meglio che nella prima frazione ma soffre a rimbalzo e il primo tempo finisce col risultato di 30-40. Al rientro una bomba di Bolletta e una di Costantino fanno allungare Patti sul +15 (36-51), Custis, a pochi minuti dalla fine del terzo quarto, viene buttato fuori per un’incomprensibile doppio tecnico e la Costa reagisce, recuperando terreno grazie ad un ottimo Boffelli (17 punti nella terza frazione). L’ultimo periodo di gioco inizia col punteggio di 56-62, Saintilus in attacco domina e nessuno riesce a contenerlo, l’intensità difensiva aumenta e Costantino a 4:30 dalla fine è costretto ad uscire dalla partita per raggiunto limite di falli. Patti nonostante tutto è più lucida, legge bene la fase finale della partita riuscendo ad appoggiare spesso la palla sotto e a caricare di falli la squadra di casa. Capo D’Orlando nel finale non ha più la forza di reagire e lo Sport È Cultura porta a casa una vittoria meritata col risultato finale di 74-83.
Un match giocato in maniera perfetta, sfruttando i limiti degli avversari e il talento dei propri giocatori, cercando con pazienza un tiro aperto, leggendo molto bene movimenti e cambi difensivi. Una squadra matura, una macchina perfetta, una gara preparata benissimo da coach Sidoti a livello tattico. Dopo la gioia regalata ai tanti tifosi accorsi al PalaValenti, la testa va alla prossima partita. Domenica 13 infatti si torna al PalaSerranò per la 14esima giornata contro Gravina. Una gara da vincere per portare a 6 le vittorie consecutive, sperando in qualche passo falso delle dirette inseguitrici.

Vista da Capo D’Orlando

Costa D'Orlando - Patti
Costa D’Orlando – Patti

Dopo otto vittorie consecutive arriva la prima sconfitta casalinga per la Irritec Costa d’Orlando. Lo Sport è Cultura Patti viola il parquet del PalaValenti col punteggio di 74-83, raggiungendo così i biancorossi in classifica a quota 22. Una partita combattuta ed equilibrata fino al termine, ma la Costa ha pagato caro il successo di due giorni prima in overtime contro Canicattì. I giocatori di Condello erano stravolti dalla fatica ed alcuni hanno sofferto di crampi già nel primo tempo.

Partita che comincia con Condello che schiera Danna, Marinello, Boffelli, Sgró, Fall; risponde Sidoti con Busco, Custis, Costantino, Bolletta e Santilius. Pronti via e la Costa si porta sul 10-9 con Marinello e Danna al 5′, poi sale in cattedra Custis che firma un parziale di 12-0 per Patti, permettendo ai suoi di chiudere il primo quarto sul 12-24. La reazione dei locali tarda ad arrivare anche nella seconda frazione, la Costa fatica a trovare il canestro, ma ha il merito di restare in partita. Danna riporta i suoi a -8 (23-31), Bolletta firma la tripla del +12 e allo scadere del primo tempo Leonzio segna il canestro che vale il 30-40.

Al ritorno in campo dagli spogliatoi i tifosi locali sperano in un cambio di inerzia della gara, che però non avviene. Patti infatti, trascinata dai due americani si porta addirittura sul +15 (36-51). La svolta per gli uomini di Condello sembra arrivare quando Custis (autore di 19 punti fino a quel momento) viene espulso per doppio tecnico: i biancorossi ne approfittano e con uno straordinario Boffelli (17 per lui nel solo terzo periodo) tornano in partita fino al -6 (56-62) al 30′. L’ultimo periodo sembra apparecchiato per la rimonta dei locali, ma la stanchezza si fa sentire ancora una volta e Santilius e Bolletta ne approfittano per riportare la gara sui binari di Patti: 62-72 al 35′. Da qui in poi gli ospiti risponderanno colpo su colpo ai tentativi dei biancorossi, portando a casa i due punti della vittoria per 74-83. La Costa avrà modo di rifarsi domenica prossima sul parquet di Spadafora, prima di affrontare Cefalù al PalaValenti.

Da segnalare comunque le note positive di ieri come la presenza di un pubblico numeroso, che ha fatto registrare il tutto esaurito e anche il record di incassi per i biancorossi. Presenti sulle tribune anche i bambini del minibasket, che hanno applaudito i propri idoli in quella che alla fine è stata una vera e propria festa di sport. Perfetta l’organizzazione dell’evento, grazie anche alla security che ha fatto si che non ci creassero disordini tra le tifoserie avversarie.

Tabellini:  74-83 (12-24 / 18-16 / 26-22 / 18-21)

Costa D’Orlando: Boffelli 24, Danna 21, Leonzio 8, Marinello 7, Sgrò 5, Antinori 4, Carpinteri 3, Fall 2, Crisà n.e., Arto n.e.  All. Giuseppe Condello

Sport È Cultura Patti: Saintilus 40, Custis 19, Bolletta 15, Costantino 6, Busco G. 3, Busco M., Ettaro, Lumia, Sidoti Ale n.e., Marabello n.e., Mazzullo n.e., Anzà n.e.  All.Pippo Sidoti