Scozzaro ne mette 40 e Spadafora mette in cassaforte la salvezza contro il Green Palermo

Sotto i colpi di un inarrestabile Scozzaro, 40 punti, il Green cede a Spadafora col punteggio di 89-74, pur lottando fino all’ultimo secondo di gara.
La squadra di Bonanno non inizia male e subito si porta avanti 7-11: apre il match Vitale, fanno il resto i punti di Trevisano e Lombardo. Una leggera flessione da parte degli ospiti propizia però il primo vantaggio dei padroni di casa, proprio nel finale di primo quarto: 19-18 dopo dieci giri d’orologio.
Lebo, al rientro in campo dopo problemi muscolari, piazza un altro affondo del Green sul 21-25 nella prima metà del secondo quarto. Ma Spadafora non molla, resta sempre in partita e piazza il primo, micidiale allungo poco prima del riposo. Non sbagliano un tiro per tre minuti gli avversari, che siglano un break di 15-2 che spacca il match. 49-37 il parziale al riposo, pesante per quanto i palermitani hanno fatto per più di 15′ di gioco.
Trovata fiducia nel proprio attacco, Spadafora non vuole smettere nemmeno al ritorno dagli spogliatoi: tra i protagonisti sicuramente uno strepitoso Scozzaro, 40 punti con nove triple a segno. L’esterno, sostenuto da Stuppia e Sofia, trascina Spadafora oltre i venti punti di scarto e per il Green è notte fonda. Una reazione rabbiosa riporta i biancoverdi sul 77-58 a fine terzo quarto, ma la partita comincia a sfuggire sempre più.
L’ultimo quarto il Green prova col massimo sforzo a tornare in carreggiata. Gullo mette la tripla dell’81-69, il resto lo fa una buona difesa che riporta gli ospiti sino -11 (85-74). Ma è l’ultimo acuto dei palermitani: nel finale Spadafora scappa sino all’89-74 e porta a casa due punti che valgono la salvezza. Per il Green continua il digiuno in trasferta.

Piero LeproGroup Spadafora-Green Basket 89-74

Piero LeproGroup Spadafora – Scozzaro 40, Mondello 6, Barbera 9, Vento 4, Stuppia 14, Mobilia 5, Colosi, Sofia 11, Pollicino ne, Nomefermo ne. All. Maganza.

Green Basket Palermo – Vitale 2, Biondo, Lombardo 26, Trevisano 8, Lebo 4, Zingale, Cerasola 4, Gullo 6, Bontempo 10, Tagliareni 14, Lupo ne. All. Bonanno

Arbitri: Gianpaolo Ferraro e Alessandro Lorefice di Ragusa.

Parziali: 19-18, 30-19 (49-37), 28-21 (77-58), 12-16 (89-74).