SERIE B. Il derby cadetto è della Costa d’Orlando, Patti battuta 74-59

Costa d'Orlando
La Costa d'Orlando al termine del derby contro Patti Basket

Si tinge di biancorosso il primo derby della storia in Serie B Old Wild West tra Irritec Costa d’Orlando e Patti Basket. I paladini soffrono per un tempo ma escono fuori alla distanza e superano gli ostici cugini per 74-59 nel posticipo della settima giornata di campionato nonostante il fatto di dover ancora una volta giocare fuori casa a Sant’Agata di Militello.

Il primo quarto del “Palasport Mangano” è molto equilibrato. La Costa prova subito a mettere in chiaro le cose con un paio di triple di Pozzi e Sorrentino, Patti risponde bene con le penetrazioni di Busco e i canestri di Fowler, che mette a dura prova i difensori biancorossi con le sue uscite dai blocchi. Il primo periodo è in ogni caso appannaggio dei paladini, che chiudono avanti 21-19.

Ad inizio secondo parziale si segna pochissimo. Al 14’ il tabellone recita 23-23, quando si incendia capitan Marinello, che in un amen mette a referto 5 punti che sembrano dare il là agli orlandini. Patti ha però tanto orgoglio, reagisce e va addirittura in vantaggio (28-30) con una bomba di Legnini. Una gran schiacciata di Locci da una parte e una tripla di importanza capitale di Pozzi dall’altra illuminano il finale del primo tempo. Le due compagini vanno al riposo sul 34-40 ospite.

L’avvio di ripresa segue la falsariga dei primi 20’. Le squadre continuano a faticare in attacco, con tanti errori da ambo le parti. Patti tocca il +8 (34-42), Paunovic e Sorrentino da tre riportano ad un possesso di distacco la Costa, che mette la freccia, opera il sorpasso con Pozzi dalla lunetta e chiude un break di 12-0 con il lay-up ancora di Paunovic che vale il 46-42 per gli orlandini. La Costa d’Orlando si sblocca definitivamente, prende ritmo e non si ferma più. Gioco da quattro punti completato da Sorrentino, Balic e Paunovic sono caldissimi e al termine del terzo quarto i ragazzi del presidente Giuffrè conducono 61-50.

Nonostante lo svantaggio, Patti è combattiva anche nell’ultimo periodo. Si torna a realizzare con il contagocce ma la Costa d’Orlando riesce comunque ad amministrare il vantaggio costruito nel terzo parziale senza far rientrare mai i bianconeri, che appaiono un po’ stanchi. Marinello dalla lunga insacca il canestro della staffa. La Costa d’Orlando si impone su Patti per 74-59 e con 8 punti dopo sette turni resta saldamente in zona play-off.

Irritec Costa D’Orlando Capo D’Orlando – Playa Hotel Patti 74-59 (21-19, 13-21, 27-10, 13-9)

Irritec Costa D’Orlando Capo D’Orlando: David Paunovic 21 (7/10, 1/3), Jacopo Pozzi 14 (0/5, 4/9), Amar Balic 13 (4/7, 1/4), Roberto Marinello 12 (2/7, 2/6), Andrea Sorrentino 10 (0/2, 2/4), Salvatore Forte 2 (1/1, 0/4), Enrico Di coste 2 (1/2, 0/0), Davide Giglia 0 (0/0, 0/0), Alessio Ferrarotto 0 (0/0, 0/0), Kevin Fort 0 (0/0, 0/0), Alberto Triassi 0 (0/0, 0/0), Luca Munastra 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 17 – Rimbalzi: 37 6 + 31 (David Paunovic 10) – Assist: 19 (Amar Balic 10)

Playa Hotel Patti: Luca Fowler 16 (2/6, 3/11), Andrea Locci 13 (6/16, 0/0), Giorgio Busco 12 (5/10, 0/2), Antonino Sidoti 8 (2/4, 1/4), Alberto Mazzullo 5 (2/4, 0/1), Marco Legnini 5 (0/1, 1/6), Enrico Pappalardo 0 (0/0, 0/0), Alessandro Sidoti 0 (0/0, 0/0), Andrea Piperno 0 (0/0, 0/0), Stefan Pekovic 0 (0/0, 0/0), Gabriele Giaimo 0 (0/0, 0/0), Gianluca Ettaro 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 10 / 15 – Rimbalzi: 43 13 + 30 (Andrea Locci 17) – Assist: 5 (Andrea Locci, Giorgio Busco, Antonino Sidoti, Marco Legnini, Enrico Pappalardo 1).