SERIE B FEMM. Alma Patti allunga la serie a gara 3, il presidente Scarcella: “Lombardo ha preso in mano la squadra, ma le nostre giovani hanno avuto una marcia in più”

Martina Lombardo

Gioia composta ma profondamente sentita per il presidente dell’Alma Basket Patti Attilio Scarcella. La sua Alma è uscita vincente con il punteggio di 59-62 da gara 2 giocata al Palazzetto dell’Istituto di Polizia Penitenziaria di San Pietro Clarenza (CT) contro la Rainbow Catania, rimandando il verdetto dei playoff regionali a gara 3 che si giocherà a Patti.

Attilio Scarcella presidente Alma Basket Patti (ph. Cadsociale)

Bellissima partita, combattuta dal primo minuto. Catania è squadra molto ostica, dura e fallosa, ma noi abbiamo retto bene. La squadra non ha mai mollato, ha dato una dimostrazione di carattere incredibile. Le più giovani hanno corso e lottato su ogni pallone. Abbiamo sofferto moltissimo la loro lunga, ma grazie alle incursioni a canestro delle nostre giovani e con lo spirito di unione che caratterizza tutta la squadra abbiamo portato a casa il risultato. Mara ha avuto grande capacità di leggere bene la partita – ha dichiarato il presidente Scarcella –. Solitamente soffriamo tanto il terzo quarto, stavolta pur rimanendo sotto, l’abbiamo spuntata. Nell’ultimo quarto, poi, Martina Lombardo ha preso in mano la partita e le giovani Coppolino, Merrino, Sciammetta e Ferreyra hanno contribuito con una prestazione tanto quanto importante. E’ stata una grande emozione – ha ammesso Scarcella – Siamo arrivati a Catania con una cinquantina di tifosi che hanno sostenuto la squadra nei momenti più difficili. Tutto è fantastico. Grande prova di carattere. L’alchimia del gruppo è la nostra marcia in più“.