SERIE B FEMM. La Farc Rescifina Messina batte un colpo: +20 alla Rainbow Catania (60-40). Coach Bruni. “Non ci sono alibi”

La Rainbow Catania

Un passo indietro, sotto ogni punto di vista. La sconfitta della Rainbow Catania sul campo della Rescifina Messina rappresenta una battuta d’arresto amara e dolorosa per le ragazze di coach Deborah Bruni, sconfitte per 60-40 dalle peloritane. Il match si svolge in pieno equilibrio sin dalle prime fasi. Nel primo periodo le messinesi vengono trascinate da Spadaro, con le ragazze arcobaleno a rispondere con i colpi di Ferlito, Chiarella e La Manna e la tripla di Fabiola Caruso. Il secondo quarto conferma lo spartito dei primi dieci minuti, con le catanesi che riescono a portarsi in vantaggio sul 15-14 a tre minuti dalla sirena di metà gara, ma che poi subiscono il controsorpasso Rescifina, che ferma lo score sul 20-19 complessivo a fine secondo periodo. Dopo il cambio campo gli equilibri non accennano a mutare: tra le etnee meglio le due  calabresi, Noemi Nucera e la neo arrivata Loredana Costantino, che firmano cinque punti a testa, con una tripla sul personale dell’esperta playmaker reggina. Il 34-31 che presenta la sfida all’ultimo quarto lascerebbe pensare ad una battaglia punto a punto, invece le ragazze di coach Interdonato innestano la marcia superiore, con le ospiti che non riescono a tenere botta. Il parziale di 26-9 condanna le catanesi alla terza sconfitta stagionale. A fine partita coach Bruni non cerca giustificazioni: “Abbiamo giocato male. Non abbiamo alibi. Nessuna si è salvata. Merito a loro, che  hanno fatto una buona partita ed hanno vinto. Ora bisognerà tornare a lavorare. Abbiamo fatto la più brutta prestazione dell’anno, soprattutto a livello di concentrazione mentale”.

Rescifina Messina – Rainbow Catania 60-40

Rescifina Messina: Marchese 6, Calì, Mantineo 7, Davì, Giordano 6, Melita, Cosenza 17, Romeo 15, Spadaro 9. All: Antonino Interdonato

Rainbow Catania: Parrinello 1, Nucera 10, Ferlito 2, Caruso 7, Costi, Bruno 2, Chiarella 4, Costantino 7, La Manna 7, Spina, Messina, Parisi ne. All.: Deborah Bruni

Parziali: 10-9, 20-19, 34-31

Arbitri: Luca Massari di Chiaramonte Gulfi e Alex Oliver Di Mauro di Priolo Gargallo