SERIE B. Fortitudo Agrigento, obietivo raggiunto: è Finale per la Serie A2

La Fortitudo Agrigento

Era l’obiettivo dichiarato ad inizio stagione, è stata un’annata molto particolare e piena di eventi che non hanno però condizionato le prestazioni sportive di una Fortitudo Agrigento che punta la Serie A a testa alta e per farlo deve vincere la finale, la seconda finale consecutiva dei playoff. L’avversario sarà un’altra squadra di Rieti, la Sebastiani di Alessandro Piazza, storico playmaker degli anni d’oro di Agrigento. Per molti tifosi sarà un momento romantico e nostalgico degli anni d’oro della Fortitudo Agrigento, del patron Moncada, di coach Ciani e di Piazza in cabina di regia in mezzo al campo. Ma la Fortitudo è cambiata, è cresciuta, ha un giovane presidente come Gabriele Moncada capace di conquistare la seconda finale consecutiva dei playoff, una squadra capace di frantumare il record di vittorie consecutive con coach Catalani ed un punto fermo chiamato Albano Chiarastella. Ad aggiungersi a quest’arma micidiale anche il ritorno di Ambrosin, reduce da prestazioni straordinarie contro Rieti, quattro partite quasi perfette ed MVP dei match. Anche ieri, nella vittoria per 67-69 in casa Rieti, Ambrosin ha collezionato 16 punti, 9 rimbalzi e 5 assist. Altra prestazione straordinaria anche del capitano Chiarastella, autore di 18 punti, 12 rimbalzi e 3 assist. Dopo un periodo sottotono ha fatto valere tutto il suo talento Alessandro Grande, ieri in versione “magnifico” con i suoi 17 punti ed il canestro decisivo che ha portato avanti Agrigento dopo essre stata sempre sotto durante tutta la partita. Rieti ha giocato a testa alta dall’inizio alla fine per tutte le partite ma la difesa biancoazzurra ha saputo tenere botta sotto gli attacchi di Fin e compagni. Adesso arriva la Sebastiani Rieti al Palamoncada, si comincia con Gara 1 il 12 Giugno e Gara 2 il 14 per inseguire un sogno che oggi per la Fortitudo non è più proibito.