SERIE B. Green Basket ancora in bilico, Fabrizio Mantia: “Dobbiamo continuare a fare basket…per i giovani”

La tesina d'esami postata sulla pagine del Green Basket

La pallacanestro giocata oltre alla C Silver chiede un mix perfetto di determinazione e budget che dopo il lockdown e durante il Covid-19 possono essere ridiscussi.

Alcuni giovanissimi tifosi del Green Basket al PalaMangano

Non ne fa mistero il Green Basket con il proprio presidente in testa, Fabrizio Mantia, il quale nelle ultime settimane si è speso in continui e chiari appelli finalizzati a scampare un orizzonte incerto sulla permanenza del Green in Serie B nazionale.
In questi giorni di riflessione qualcosa ha però toccato particolarmente la sensibilità del presidente Mantia ed è dunque merito di una tesina scritta da un giovane tifoso impegnato negli esami di terza media, se il patron biancoverde continua a “sfogliare la margherita”.

Il Presidente Green Basket Fabrizio Mantia

Chi ha una profonda sensibilità non può rimanere sordo a questo messaggio – ha dichiarato Fabrizio Mantia -. A Palermo però viviamo una condizione particolare: intorno alle proprie squadra non ci si stringe, ma ci si allarga. Quando dai segnali di necessità di migliore un progetto e per migliorarlo sai è necessario il sostegno della forza produttiva, nonostante la crisi che ha però risparmiato alcuni settori precisi, la risposta è molto tiepida. La margherita la sfoglio perchè non credo sia necessario continuare l’attività da soli e incaponirsi se non c’è un seguito. Significa che le nostre città non sono pronte. Alcuni colleghi non hanno accettato il titolo di Serie B scegliendo di continuare in C Silver, noi vedremo. Non voglio anticipare i tempi, ma voglio già dire che possiamo fare anche un passo indietro se l’impegno della mia famiglia continuerà ad essere il solo a sostegno del Green. Siamo disposti a fare sacrifici per le giovanili, ma meno per uno spettacolo offerto a chi ne vuole godere magari gratuitamente senza mettere un euro quando potrebbe“.