SERIE B. Green Basket domina il derby. Alla Costa d’Orlando non bastano 31 di Amar Balic

Amar Balic - ph. Irritec Costa

31 punti di Amar Balic non bastano alla Costa d’Orlando per tentare di vincere il derby contro il Green Basket. Paladini in cerca della vittoria che sarebbe significata certa permanenza in Serie B, Green in cerca di punti necessari al ottimizzare il piazzamento playout. E’ la formazione di coach Flavio Priulla a vincere, dominando, il derby contro i biancorossi.

Green Basket Palermo – Costa d’Orlando 93-86

Parziali: 32-23, 22-24, 23-19, 16-20

Green Basket: A. Lombardo 20, Caronna 18, Pucci, Peroni 9, Dal Maso 1, Medizza 15, Giancarli 2, Svoboda 15,  Peroni 7, Pucci, Giancarli 2, Bellanca ne, Medizza 4, G. Lombardo 26, Mazzarella, Romanò. All.: Priulla.

Costa d’Orlando: Costa d’Orlando: Fowler 6, Bolletta 7, Di Coste 4, Balic 31, Bartolozzi 2, Spasojevic 7, Tamburrini 13, Gambarota 21, Ferrarotto, Triassi. All.: Condello

Dirompente primo quarto per i padroni di casa, che a suon di triple e ottime trame di gioco mettono subito in difficoltà la Costa d’Orlando di coach Giuseppe Condello. Gli ospiti, sprofondati in pochi minuti sul +10, tentano la risalita con Balic e Spasojevic, ma il Green si dimostra da subito padrone della gara e chiude nettamente in vantaggio la prima frazione (32-23). Nel secondo quarto i paladini sistemano leggermente le percentuali di realizzazione, ma i palermitani affidati a Flavio Priulla rispondono colpo su colpo, dimostrandosi in pieno controllo del match. Le due squadre vanno negli spogliatoi sul 54-47. Migliore il ritorno in campo della Costa d’Orlando che con Tamburini si porta sul -6 (57-51 a 8’), risposta Green con un parziale di 4-0 che allunga di nuovo il divario nel derby e costringe Condello al timeout. Non c’è la scossa. Giuseppe Caronna firma il +11, poi attiva la tripla apertissima del +15 di Michele Peroni e Palermo chiude il terzo quarto sul 77-66. Uno scatenato Balicispinge personalmente il piede sull’acceleratore per la Costa d’Orlando nell’ultima frazione, riducendo lo svantaggio sotto la doppia cifra per i suoi. I paladini tornano in partita a 3.49” grazie ad un sudatissimo 83-80, ma ancora una volta due canestri del Green danno sollievo a tutto il PalaMangano. L’espulsione di Bartolozzi a 2:37” mette in difficoltà una Costa in partita fino alla fine. Giuseppe Lombardo segna dai liberi il nuovo +8 (89-81) e poi arriva l’antisportivo a Gambarota su Svoboda, che complica forse in maniera decisiva il finale di gara per gli ospiti. Giuseppe Lombardo, mvp per Palermo con 26 punti realizzati, chiude la contesa con la tripla che chiude il referto.

Green Basket batte Costa d’Orlando 93-86