SERIE B. La Fortitudo Agrigento nel recupero con Ragusa cerca il record nazionale di vittorie

Giacomo Cardelli
Giacomo Cardelli

Arriva domani alle ore 20 al Pala Padua di Ragusa il recupero della 19ma giornata di campionato che vedrà un derby valido per la storia. Infatti, qualora la Fortitudo dovesse vincere, eguaglierebbe il record nazionale di San Severo con 22 vittorie di fila. Un record storico per la squadra di coach Catalani che ha già frantumato il record personale della storia della Fortitudo Agrigento e punta a rimanere in testa al campionato durante la fase dei playoff. L’ultima giornata i biancoazzurri hanno battuto Taranto per 72-61 mentre Ragusa ha vinto di un solo punto a Torrenova, entrambe le squadre sono in un ottimo momento di forma e la sfida promette una bagarre di alto livello, Ragusa infatti è situata al quinto posto in classifica. Le due squadre si sono già affrontate in Supercoppa ed all’andata e in entrambe le occasioni Agrigento ha avuto la meglio.L’assistente coach Giacomo Cardelli presenta così il match: “Giovedì giocheremo la seconda partita di questo mini tour de force settimanale sul campo di Ragusa, 5^ forza del campionato. Come tutti i derby, sarà una partita da affrontare con il coltello tra i denti perché sappiamo di incontrare un’ottima squadra, determinata a conquistare i due punti in palio per un miglior piazzamento ai playoff, e con il morale alle stelle dopo la vittoria ottenuta all’ultimo secondo sul campo di Torrenova.
Dovremo essere pronti a limitare il loro gioco a tutto campo e fronteggiare la grande fisicità che la formazione di coach Bocchino può esprimere sia nei giocatori interni, dove spicca un giocatore di grande spessore come Paolo Rotondo, che negli esterni, tra cui ben 4 in doppia cifra”.