SERIE B. La Virtus Kleb Ragusa vince un derby all’ultimo respiro con Torrenova

LUCIDITÀ E COMPATTEZZA HANNO PERMESSO ALLA VIRTUS KLEB RAGUSA DI PREVALERE SULLA FIDELIA TORRENOVA

 

La Virtus Kleb Ragusa, dopo la sconfitta casalinga per mano del Pozzuoli, torna a
sorridere portando a casa due punti importanti per la classifica vincendo il derby siciliano a
discapito della Fidelia Torrenova. Partita in sapore play-off per la compagine iblea che con
grinta e lucidità riesce a gestire il gioco negli ultimi istanti battendo la squadra di coach
Bartocci nelle scene finali del match.
Parte subito forte Ragusa imponendo un parziale di 7 a 0. I ragusani premono sin dalle
prime battute il piede sull’acceleratore. I padroni di casa non stanno a guardare e grazie a
Perin e Vitale vìolano la difesa ragusana riagganciando gli ospiti fino alla parità (9-9). E
così per tutto il primo quarto sarà un testa a testa con ottime giocate di Rotondo e Da
Campo da una parte e Vitale e Zucca dall’altra.
Nella seconda frazione di gioco Torrenova arresta il suo gioco e così i ragusani ne
approfittano piazzando un parziale di + 8 che stordisce i locali. Coach Bartocci chiama
subito time-out per rischiarire le idee ai suoi e questo porta subito i frutti sperati. Zucca con
due triple dall’angolo e Galipò dal pitturato riagganciano gli ospiti e pareggiano i conti
(28-28). A questo punto il punteggio sul tabellone sarà come un’altalena. Le due
compagini di gioco si battono a viso aperto ma nessuna delle due trova una via di fuga
agevole. Allo scadere del secondo quarto Perin riesce a portare i suoi avanti.
Al ritorno dal riposo lungo i padroni di casa sembrano più lucidi sotto canestro. Zucca
mette dentro la palla per il + 4. I peloritani cominciano a correre più velocemente e a
trovare soluzioni più concrete sotto le plance. Ragusa dopo un primo momento di
smarrimento trova di nuovo la quadra e reagisce all’avanzata torrenovese. Rotondo si fa
più incisivo dal pitturato e questo permette al match di trovare di nuovo un certo equilibrio.
Per due minuti le squadre procedono appaiate sul tabellone. Vitale però interrompe la
parità con due triple che mettono nuovamente distanza tra i due schieramenti. Da Campo
trascina i suoi verso il nuovo riaggancio ma Torrenova si chiude in difesa non permettendo
ai ragusani di trovare nessun accesso agevole verso il canestro. Perin da fuori area è
incontenibile blindando quel break acquisito precedentemente. Ragusa però non si
dimostra mai doma e sempre con estrema lucidità insegue i padroni di casa grazie alle
ottime intuizioni di Da Campo e Rotondo. Il Torrenova riesce a tenere a bada gli ospiti
giocando in maniera assidua dalla lunga distanza.
Nell’ultimo quarto i ritmi si fanno decisamente più serrati. Torrenova vuole blindare a tutti i
costi il break acquisito. Da Campo e Picarelli cercano un varco libero nell’area locale ma
Bolletta e compagni si chiudono in difesa cercando di non mostrare vie di fuga facili. In
fase offensiva i padroni di casa cercano e trovano il canestro sempre da fuori area
mantenendo costante per lunghi tratti il vantaggio di +6 sugli ospiti. Ragusa con uno scatto
d’orgoglio accelera il passo e si piazza alle spalle dei peloritani. Nell’ultimo minuto
Torrenova vuole rallentare il ritmo del gioco per tenersi stretto il debole vantaggio acquisito
ma Ragusa non ci sta e grazie a un gioco corale arriva a – 1 dagli avversari a 4 secondi dalla fine. A decidere il match sarà Picarelli che dal pitturato cerca e trova il canestro per il sorpasso definitivo che darà la vittoria ai ragusani con il risultato finale di 80 a 81.
«Voglio fare un plauso a Torrenova – commenta a fine match coach Bocchino – che per
lunghi tratti è stata avanti a noi gestendo al meglio il break acquisito. Onore e merito però
va ai mei ragazzi che hanno mostrato per tutto l’arco dei 40 minuti compattezza e solidità
non disunendosi mai e giocando con l’obiettivo di portare a casa questi due punti
preziosissimi per la classifica. Non è stato facile ma la lucidità dimostrata dai miei giocatori
alla fine ci ha premiati. Adesso ci aspetta però un altro derby: giovedì arriva al Pala Padua
Agrigento. Lavoreremo in questi giorni che ci separano dal match sempre in maniera
assidua per farci trovare pronti e disputare una partita che abbia la stessa intensità di
quella vista qui a Torrenova»

FIDELIA TORRENOVA – VIRTUS KLEB RAGUSA: 80 – 81
Parziali: 18-19; 38-36; 61-55

FIDELIA TORRENOVA
Zanetti, Galipò 8, Parrino ne, Bianco 5, Farina 2, Bolletta 3, Perin 19, Tinsley 6,
Saccone ne, Nuhanovic, Vitale 17, Zucca 20
Coach Bartocci

VIRTUS KLEB RAGUSA
Chessari 13, Rotondo 19, Da Campo 20, Stefanini, Simon 6, Festinese ne, Sorrentino ne,
Salafia ne, Canzonieri 7, Picarelli 11, Ianelli 11.
Coach Bocchino

Arbitri: Agnese – Cassina

Piero Burrugano