SERIE B. Primo acuto esterno per l’Alfa Catania che passa a Battipaglia 79-66

Simone Gatti nella foto di Giuseppe Lazzara
Simone Gatti nella foto di Giuseppe Lazzara

Allo Zauli, la Treofan Givova Battipaglia viene superata dall’Alfa Basket Catania che si impone per 66-79. Nonostante la sconfitta, però, è apprezzabile la prova dei ragazzi di coach Daniele Serrelli che, pur tra mille difficoltà, offrono una prova di carattere e di gran dignità.

La cronaca del match.

Come detto, nonostante le grandi difficoltà, è una Battipaglia che ha voglia di lottare. Lo dimostra l’inizio gagliardo dei padroni di casa che rispondono colpo su colpo agli ospiti in un primo quarto nel quale non si segna moltissimo, ma si gioca su ritmi sostenuti. Grazie ai canestri di Dispinzeri e Ronconi, infatti, Battipaglia resta incollati a Catania per i primi 6-7 minuti (9-8). A quel punto, però, il primo strappo del match a firma ospite: gli etnei, infatti, piazzano un parziale di 0-9 che li porta a condurre 9-17 prima che le triple di Ronconi per i padroni di casa e di Provenzani per gli ospiti cristallizzino la situazione dopo i primi 10 minuti di gioco: 12-20.

Nel secondo quarto, gli ospiti imprimono una notevole accelerazione che mette in grossa difficoltà Battipaglia. Catania, infatti, allunga sensibilmente già nei primi 3 minuti del periodo (al 13′, il punteggio è di 14-29). La Treofan Givova, insomma, è in grossa difficoltà, anche perché, a un’Alfa Basket che continua a spingere forte (Sirakov e Gatti sugli scudi per gli ospiti) Battipaglia prova a rispondere con tanti giovani che faticano a contenere la verve ospite. Il risultato di tutto ciò è che lo svantaggio dei ragazzi di Serrelli si allarga a macchia d’olio, tanto da raggiungere le 20 lunghezze al minuto 17 (16-36). Nonostante ciò, i biancoarancio, con cuore, continuano a lottare, trascinati, nel finale del periodo, da Diego Martino che, nel giro di pochi minuti, mette 7 punti preziosi e dà il contributo più importante affinché Battipaglia riduca il proprio svantaggio. All’intervallo lungo, Catania è avanti di 16 (26-42).

La prima metà del terzo quarto somiglia molto all’ultima parte del secondo: Battipaglia con cuore, determinazione e i canestri di Martino (altri 5 punti nei primi 5 minuti del periodo) fa di tutto per rimanere attaccata a Catania che, però, continua a segnare un buon numero di canestri (e non solo con i soliti Sivakov e Gatti, ma anche con Provenzani e Agosta) e a difendere un cospicuo vantaggio. Al 25′, gli ospiti sono avanti di 14 (39-53). Al 27′, grazie ad una tripla di un incontenibile Sivakov, Catania torna vicina al ventello di vantaggio (39-58), ma, a quel punto, nel giro di pochi secondi, l’ospite Vita Sadi commette due falli che portano il suo totale a 5, costringendolo a terminare anzitempo il proprio match. La cosa, però, non destabilizza Catania che, anzi, nel finale del quarto arriva ad ottenere il nuovo massimo vantaggio. Al 30′, gli ospiti sono avanti di 22 (43-65).

Il match, oramai, ha ben poco da dire: Catania, infatti, ha parecchio vantaggio ed è in controllo del match. Battipaglia, però, ha il merito di continuare a giocare, con umiltà e dignità … tanto che, al 35′, accorcia fino al -12 (58-70), grazie, in particolare, ad Alessio Ronconi, molto positivo in questa fase del match. Intanto, dalla parte ospite, continuano a brillare Sivakov e Gatti (che chiuderanno, rispettivamente con 18 e 22 punti … quest’ultimo con un pesantissimo 11/13) da due. Dall’altra parte, oltre agli ottimi Martino e Ronconi (alla fine, 19 punti per entrambi) da segnalare le buone prove di tutti i giovani scesi in campo. Negli ultimi minuti, la situazione cambierà di poco: lo svantaggio di Battipaglia, infatti, oscillerà tra il – 12 e il – 17, prima di giungere al conclusivo – 13 . Gli ospiti, dunque, senza particolari patemi, riescono a portare a casa vittoria e due punti. Ma alla Treofan Givova Battipaglia vanno tanti applausi per aver messo in campo una prestazione gagliarda e assai valida, pur tra mille difficoltà. Allo Zauli, il finale è di 66-79.

TREOFAN GIVOVA BATTIPAGLIA – ALFA BASKET CATANIA 66-79 (12-20; 26-42; 43-65; 66-79)

TABELLINO DEL MATCH

TREOFAN GIVOVA BATTIPAGLIA

Volpe, Dispinzeri 10, Ronconi 19, Melillo 6, Visconti, Federico, Santoro 2, Del Vacchio 3, Coppa 3, Martino 17, Vietri, Romanelli 6. Coach: Serrelli.

ALFA BASKET CATANIA

Formica, Gottini 4, Mazzoleni 2, Vita Sadi 2, Gatti 22, Provenzani 7, Florio, La Spina, Consoli 10, Agosta 14, Sirakov 18, Abramo N.E. Coach: Bianca.