SERIE B. Sconfitta, ma applausi per la prima dell’Alfa Catania in una serie Nazionale, coach Bianca: “Gara ben interpretata, ma basse le percentuali al tiro”

Coach Andrea Bianca

Successo della Costa d’Orlando nella prima giornata del campionato di

Joseph Vita Sadi a canestro al PalaValenti (foto Giuseppe Lazzara)

Serie B Old Wild West. Ma applausi, da parte di tutto il pubblico, alla neopromossa Alfa Basket Catania, che fino all’ultimo è rimasta in partita ed ha provato anche a mettere la zampata vincente. L’incontro del PalaValenti si è chiuso sul 74-67 per i biancorossi trascinati da un

Vincenzo Provenzani in amichevole

ispirato Roberto Marinello (24 punti). Gli alfisti hanno retto bene il confronto giocando con energia, grinta e tenacia fino al suono della sirena. I catanesi hanno cominciato la sfida con Consoli, Provenzani, Gottini, Gatti e Agosta a comporre il quintetto. Le basse percentuali da “2” hanno frenato la corsa dei rossazzurri, che in difesa hanno commesso qualche ingenuità di troppo. Il primo parziale sì è concluso sul 16-12 per i padroni di casa, che sono andati all’intervallo lungo avanti per 33-28. Nel terzo quarto, la Costa si è portata a + 9 (49-40). L’Alfa, nell’ultimo periodo, è rientrata in partita (52-52), il ferrò ha sputato fuori la “tripla” del sorpasso di Matteo Gottini. La Costa si è subito ricompattata e con merito ha portato a casa la vittoria. C’è da lavorare in casa Alfa, ma coach Andrea Bianca può consolarsi con le ottime prestazioni di Provenzani (19 punti) e Vita Sadi (13 punti).

Questa l’analisi del tecnico dell’Alfa, Andrea Bianca a fine gara: “I ragazzi hanno interpretato bene la partita dal punto di vista tattico e agonistico. Purtroppo il risultato finale non ci ha sorriso. L’incontro è stato condizionato dalle nostre basse percentuali da due. Merito alla Costa, un avversario con caratteristiche diverse rispetto alle nostre. Marinello, un giocatore nel pieno della carriera cestistica, ha fatto la differenza trascinando i paladini. Noi dobbiamo lavorare. Ottime le prove di Abramo, Vita Sadi e Provenzani. Questi ultimi due sono Under e questo paga molto le scelte fatte in estate con la società. Dispiace per questa sconfitta, ma siamo ancora alla prima giornata di campionato. Ripeto abbiamo tanto da lavorare e ora pensiamo solo alla Hsc Roma Stella Azzurra, che ospiteremo sabato al PalaCatania”.