SERIE B. Torrenova, Drigo presenta il match con Lucca: “Servirà una prova intraprendente”

Davide Drigo presenta Torrenova-Lucca «Contro Lucca servirà una Levante intraprendente»

Torna nel weekend tra le mura amiche del PalaTorre la Levante Torrenova, che domenica alle ore 18 affronta il Basketball Club Lucca, formazione reduce dalla vittoria contro la Fortitudo Alessandria. Non sarà quindi una gara facile per i ragazzi di coach Silva, che ritrovano anche il neo-papà e Capitano della squadra, Daro Gullo. Nell’ultima gara interna le Aquile hanno trovato la vittoria contro Palermo e proveranno a bissare il successo di 15 giorni fa nella difficile sfida di domenica. A presentare il match è una delle giovani sorprese di questo campionato, Davide Drigo. «Domenica vogliamo tornare alla vittoria. Non sarà facile, ci vorrà la stessa intensità e anche di più, perché affrontiamo una squadra partita con velleità importanti e formata da un roster di livello. Ogni partita per noi deve essere una finale, non possiamo permetterci di rilassarci neanche per un secondo. Lucca ha tre giocatori che segnano in media 10-15 punti a partita, quindi sarà importante tenere l’intensità difensiva alta per tutti i 40’. Lucca è una squadra davvero competitiva che però sta faticando a trovare punti, motivo per il quale dovremo essere bravi a metterli in difficoltà fin da subito. Dovremo giocare con la fame di volere vincere dal primo all’ultimo minuto, è una partita che dobbiamo e vogliamo vincere perciò dovremo stare 40’sul pezzo per portare i due punti a casa». 6.4 punti e 4 rimbalzi a partita, Drigo è una delle sorprese più evidenti di questo inizio campionato della Levante Torrenova. Se a livello personale la soddisfazione è ovvia, il giovane lungo della Cestistica analizza anche l’avvio di torneo della sua squadra: «Il nostro “start” di campionato è stato piuttosto complicato, sia per le avversarie di altissimo incontrate (Firenze, Empoli, Piombino alle prime tre) sia per altri piccoli incidenti di percorso. La vittoria contro Palermo e la buona prestazione contro Cecina ci hanno dato grande fiducia nei nostri mezzi, dobbiamo proseguire sulla quella giusta strada». Infine un pensiero sul “ritorno” al PalaTorre: «Sono contento di tornare a giocare a casa. Il pubblico finora ha risposto presente ed è necessario che ci stia ancora vicino così che il PalaTorre sia ancora un campo “scomodo” dove giocare per le avversarie».