SERIE B. Virtus Kleb Ragusa battuta al PalaTorre 71-57, il commento di coach Bocchino

Prima battuta d’arresto per questo 2021 per la Virtus Kleb Ragusa che al PalaTorre cade sotto i colpi di una Cestistica Torrenovese che non ha concesso nulla agli ospiti. I ragazzi di coach Condello hanno gestito tutta la gara tenendo costantemente gli iblei alle spalle e chiudendosi in una difesa quasi del tutto impenetrabile. I ragusani hanno tenuto testa ai locali ma non sono risultati incisivi sotto le plance concedendo troppo agli avversari che con lucidità hanno portato a casa la vittoria.
i primi punti sono del Torrenova per mano di Galipò. I padroni di casa partono subito in velocità cogliendo di sorpresa i ragusani e piazzando un parziale di 9 a 0 in meno di 4 minuti. Il capitano Di Viccaro e Gloria sono dei cecchini e dal pitturato non sbagliano. Coach Bocchino chiama il time-out per sbloccare i suoi e i risultati si vedono subito. Gli iblei tornati in campo riescono a mettere 5 punti di fila grazie a Ianelli e Mastroianni. Ma le aquile dei Nebrodi non stanno a guardare e reagiscono immediatamente con azioni ben orchestrate e realizzate dallo stesso Gloria. Gli ospiti cominciano ad accelerare il passo. Ianelli detta i ritmi dei ragusani facendo girare velocemente palla e rendendosi protagonista di ottime finalizzazioni. Dall’altra parte però Perin e Lasagni in tandem riescono a tenere gli avversari a distanza con ottime intuizioni sotto le plance.
Il secondo periodo è rallentato. Entrambe le squadre chiudono in maniera serrata le proprie difese e nei primi 4 minuti il canestro rimane quasi inviolato. Solo Perin e Ianelli riescono a mettere due punti. Si corre da una parte all’altra del paquet ma il tabellone rimane bloccato sempre sullo stesso punteggio. A 3 minuti dalla fine del periodo il capitano Di Viccaro con una tripla di potenza prova a dare una svegliata ai suoi portandoli a + 6 dagli ospiti. I padroni di casa prendono fiducia e attaccano con più convinzione il ferro avversario. Galipò riesce a violare l’area ospite e regala qualche punto in più alla sua squadra.
Al ritorno dal riposo lungo i ragazzi di coach Condello vogliono mettere maggiore distanza e proseguire il loro percorso con più tranquillità. Galipò si rende protagonista di azioni ben congeniate che portano i risultati sperati. A seguirlo Lasagni e Perin che riescono a bucare l’area avversaria senza troppe difficoltà. Ma la Virtus Kleb Ragusa non molla di un passo e si mantiene subito alle spalle dei padroni di casa. Capitan Sorrentino prende in mano le redini della squadra e spinge i suoi in maniera più energica. Nonostante le varie incursioni iblee i locali non si fanno trovare impreparati rispendo al mittente ogni tentativo offensivo. La difesa ragusana non riesce a essere totalmente impermeabile. Gloria riesce a violarla ripetutamente finalizzando dall’arco in maniera precisa e attenta. Coach Bocchino a questo punto cambia gli uomini in campo e cerca nuove strategie per avvicinarsi ai padroni di casa. A meno di 1 minuto dalla fine del terzo tempo Ferrarotto con una tripla raggiunge il massimo break della partita (+14).
L’ultimo quarto si gioca a ritmi più serrati. I ragusani inseguono i locali non con poche difficoltà. Al rimbalzo i ragazzi di coach Condello sono precisi e non permettono agli ospiti di realizzare. La maglie della difesa del Torrenova sono strettissime e Mastroianni e compagni fanno davvero fatica a penetrarvi. Sorrentino mette il piede sull’acceleratore e cerca in tutti i modi di finalizzare sia dall’area che da fuori. Riesce dalla media e incoraggia i suoi a velocizzare le azioni sotto le plance. I nervi si fanno più tesi e cominciano a fioccare falli in entrambi gli schieramenti. Iurato e Stefanini provano in tutti i modi a gestire palle veloci ma Di Viccaro e compagni non solo riescono a contenere la loro foga ma aumentano i loro ritmi finalizzando in maniera costante e mantenendosi sempre a +10 dagli avversari. Coach Bocchino chiama time-out cercando di trovare nei propri uomini risorse e motivazioni che possano dare una svolta alla partita. Il tandem Chessari – Ianelli prova a dare una scossa a questi ultimi minuti di gioco ma i padroni di casa non mollano la presa e conquistano la vittoria con il risultato finale di 71-57.

«Partita giocata in equilibrio – le prime parole di coach Bocchino a fine gara – anche se ci siamo ritrovati sempre alle spalle del Torrenova a cui faccio i miei complimenti. Ho apprezzato la loro lucidità, il loro atteggiamento e la visione di gioco ben chiara per tutti i 40 minuti. È stata una gara che nonostante il risultato ci ha mostrato alcune criticità su cui dobbiamo lavorare. I miei ragazzi nonostante l’andamento del match non hanno mai mollato con una buona presa di posizione in difesa. Ora dobbiamo essere bravi a resettare e a buttarci a capofitto con più vigore ed energia nella preparazione della prossima partita contro il Bologna»

CESTISTICA TORRENOVESE – VIRTUS KLEB RAGUSA: 71 – 57
Parziali: 24-18; 34-28; 59-74

CESTISTICA TORRENOVESE
Lasagni 7, Di Viccaro 11, Bolletta 8, Mazzullo 4 , Galipò 10, Klanskis, Gloria 22, Perin 6, Saccone ne, Romagnolo ne, Ferrarotto 3
Coach Condello

VIRTUS KLEB RAGUSA
Chessari 4, Idrissou 3, Mastroianni 15, Iurato 4, Kitsing ne, Sorrentino 7, Canzonieri, Stefanini 2, Simon 8, Ianelli 14, Ferlito
Coach Bocchino

Arbitri: Biondi – Castello