SERIE D. Castanea Basket aspetta la Virtus Trapani, Banin e Calarese introducono il match

Castanea Basket - Virtus Trapani

Il Castanea Basket 2010 riprende la marcia di avvicinamento in vista del nuovo impegno casalingo che le riserva il calendario del girone Nord di serie D. Dopo la settimana di pausa osservata dal team gialloviola di coach Filippo Frisenda al termine della vittoria colta all’esordio nella stracittadina contro la Fortitudo Messina, la squadra peloritana attende domenica prossima al PalaRitiro la visita della Virtus Trapani, una compagine in difficoltà con zero punti all’attivo in questo avvio di torneo ma che merita la massima attenzione da parte dei giocatori messinesi perché apparsa in ripresa. Dopo aver perso nettamente la sfida d’esordio sul campo della capolista Svincolati Milazzo, i gialli dell’ex coach del Marsala Massimo Cardillo hanno solo sfiorato il successo nel derby proprio contro la Pallacanestro Marsala cedendo praticamente all’ultimo secondo di gioco. La squadra, che non presenta stranieri, si è rafforzata in extremis con l’innesto del playmaker Giorgio Gentile, subito arrivato in doppia cifra di punteggio al suo esordio, ha un’età anagrafica molto bassa e può contare su tanti elementi di valore, prodotti dall’ottimo vivaio virtussimo. Da tenere d’occhio anche gli unici elementi over dell’organico, come gli esterni Leonardo Peraino e Alessio Perrone e il pivot Alberto Cardella, principali bocche da fuoco del team trapanese.

Il Castanea vuole difendere il suo fortino, in vista del prossimo impegno ha parlato il play padovano Andrea Banin, che chiama alla massima concentrazione i suoi compagni: “Non avevo mai giocato in carriera in serie D eccetto una breve parentesi, non era facile ho trovato in Sicilia un basket fisico e molto difficoltoso da arginare. Cercheremo di continuare a fare bene in questo filotto di gare casalinghe che ci propone il calendario a partire dalle sfide con Trapani e Palermo. Vogliamo restare in alta quota prima di affrontare alcuni match esterni complicati ed un calendario serrato fino a Natale. Poi nel girone di ritorno avremo ben quattro sfide consecutive in trasferta e lì probabilmente si deciderà la nostra prima fase della stagione, dovremo arrivare al meglio come condizione. Non mi nascondo: voglio salire con questa squadra e sono convinto che abbiamo tutte le qualità per farlo ma servirà un’applicazione al cento per cento da parte nostra”.

Gli fa eco Francesco Calarese, uno dei superstiti dallo scorso anno: “Commetteremmo un grave errore se sottovalutassimo Virtus Trapani e Palermo perché in ogni gara bisogna dare il massimo ed il nostro girone non propone gare facili. Mi auguro che il pubblico risponda presente, già all’esordio c’era moltissima gente a Ritiro, ben oltre il numero dello scorso anno ma speriamo di riempire completamente la nostra struttura perché la gente può spingerci a centrare obiettivi importanti”. Appuntamento a Ritiro domenica alle ore 18, il Castanea insegue un nuovo successo.