SERIE D. Coach Maganza analizza i suoi Svincolati, squadra dai 23,7 anni di media e prima in classifica

Coach Luigi Maganza

Prosegue il cammino solitario in vetta alla classifica del campionario regionale di Serie D, girone Nord, degli Svincolati Milazzo. La netta vittoria ottenuta ai danni del Gm Basket Palermo ha confermato le qualità di un roster che, per mesi, ha fatto registrare importanti assenze e che registra l’età media più bassa tra le squadre di vertice.

A seguire la disamina di coach Luigi Maganza.

“La nostra idea di fare pallacanestro vede sempre rivolta l’attenzione ai giovani, ne sono conferma gli ottimi risultati ottenuti in passato e oggi con le giovanili. La scorsa estate nell’allestire la squadra con cui stiamo disputando la serie D, abbiamo attenzionato e chiamato ragazzi di qualità e nello stesso tempo di giovane età. Sento spesso riferimenti, da addetti ai lavori, riguardanti le società che contano nel proprio organico atleti stranieri. Mi preme precisare che i nostri tre stranieri sono tutti under, uno dei quali arrivato la scorsa stagione e che lo ha visto disputare con noi il campionato di Promozione”.

Maganza prosegue. “Stranieri si ma giovanissimi, con la speranza possano maturare nei nostri campionati che vedono la presenza di atleti esperti, anche maturi nell’età, ma dotati di quel pizzico di esperienza che ancora oggi fa la differenza. Un roster il nostro che ha l’età media di 23,7 anni e che di certo sta ben figurando ma che ancora può’ migliorare tanto. Sabato affrontiamo in trasferta il Cus Palermo, una squadra giovane con buone individualità, che nell’ultimo turno di campionato ha violato il campo della Zannella Cefalù. Nonostante il divario in classifica, sarà una gara ostica che dovrà vederci concentrati sin dalle prime battute. Solo esprimendoci al massimo delle nostre potenzialità potremo portare a casa una nuova vittoria e confermare il primo posto solitario.