SERIE D. Il Basket Castanea supera nel derby un coriaceo Savio e resta in testa a punteggio pieno

Settimo successo stagionale per il Castanea Basket

Nuova affermazione in campionato per il Castanea Basket Messina. La settima vittoria, in altrettante uscite stagionali, arrivata col punteggio di 67-60 nella stracittadina contro il Savio Messina, vede la compagine gialloviola al primo posto a punteggio pieno nel girone A del torneo di serie D . Gara accesa come ogni derby che si rispetti con gli ospiti del Savio Messina che con grande coraggio ed orgoglio hanno opposto alla capolista il massimo delle proprie possibilità. Il Castanea, pur sempre in vantaggio, ha dimostrato di poter allungare nel punteggio (fino al +13) ma quando ha toccato la doppia cifra di vantaggio non ha mai dato la spallata decisiva al match che è rimasto vivo sino al termine per merito del Savio.

In avvio coach Filippo Frisenda schiera il quintetto con Lane, Samuels, Hendry, Giglia e Trimarchi. Il Savio risponde con Ioppolo, Pati, i fratelli Caroè e Soraci. Massimo equilibrio nel primo quarto di gioco con Federico Caroè che apre subito le danze, Hendry e Giglia operano il sorpasso (4-2). Lane e Federico Caroè sono molto precisi in avvio, subito in ritmo l’inglese Samuel che cresce di settimana in settimana. Preziosi i punti di Diallo in uscita dalla panchina per coach Frisenda ma Marco Caroè e Ramundo accorciano il divario (16-15), Ioppolo segna la tripla e al 10′ la prima schiacciata della serata di Hendry (sarà top scorer con 23 punti) chiude le ostilità sul 18 pari.

Si riparte e Federico Caroè (17 punti alla fine) parte nel migliore dei modi, il Savio si schiera a zona ma i lunghi di casa, Hendry e Mirenda danno il più tre ai giallo-viola (24-21). Il Castanea trova il canestro con più continuità e la seconda schiacciata di Hendry permette il primo allungo (29-22). Caroè e Ramundo accorciano il gap con 2 canestri consecutivi, nel finale Trimarchi allunga nuovamente sul più sette (35-28) prima dei canestri di Marco Caroè che fissa al 20′ la gara sul punteggio di 35-32.

Al rientro dagli spogliatoi Hendry, nonostante la marcatura ospite, si carica la squadra sulle spalle e segna quattro punti in fila. Samules segna in velocità il più nove,ma la tripla di Federico Caroè riavvicina i suoi (43-37). E’ questo il quarto in cui si segna meno, parziale di 15-7 nei complessivi dieci minuti, il duo britannico Lane ed Hendry allontana le due squadre (48-37) col quarto che si chiude con i canestri di Ioppolo e Diallo (50-39 al 30′).

L’ultimo quarto è il più acceso del derby con diverse recrimanzioni agli arbitri: subito arriva un tecnico comminato a coach Caroè. tre liberi a segno per l’ex BBL Hendry, autore pure di una poderosa stoppata. Ioppolo prova la reazione (53-42). Hendry in questa fase è incontenibile ma si oppone alla grande un positivo Ioppolo (18 punti alla fine). La frazione prosegue col gioco da tre punti di Samuels, la risposta porta le firme di Ioppolo e Marco Caroè. Trimarchi conferma la doppia cifra di vantaggio (59-48). Marco Caroè tiene vive le speranze della sua squadra e si porta a quota 14 punti(61-53). Trimarchi e Samuels vogliono chiudere la contesa ma Ramundo trova punti preziosi per i suoi: 64-56 a due minuti dalla fine. Ioppolo segna il meno sei, Lane è glaciale ai liberi che valgono il più otto, 66-58. La gara si chiude coi liberi di Marco Caroè e quello finale di Trimarchi (67-60). Da registrare l’infortunio di Fallo e Campanella a cui la società Castanea Basket fa un grosso augurio di un immediato rientro in campo.

Non sono mancate le recriminazioni finali con un divario tra le due squadre emerso meno nettamente di quanto reciti la classifica, ogni gara d’ora in avanti sarà molto complicata per il Castanea Basket che dovrà preparala col massimo della concentrazione già a partire dalla trasferta di Paternò.

CASTANEA MESSINA-SAVIO MESSINA 67-60

CASTANEA MESSINA: Diallo 8, Samuels 14, Lane 8, Mirenda 2, Hendry 23, Campanella ne, Postorino ne, Trimarchi 8, Ponzù, Giglia 4, Cesano ne. All. Frisenda-Ardizzone.

SAVIO: Ioppolo 15, Pati, Fallo, F. Caroè 17, Soraci 2, Ramundo 11, Gilotti, Andres, Carrello, M. Caroè 15. All: Caroè

ARBITRI: Crisafi e Piacentino

PARZIALI: 18-18; 35-32; 50-39.