SERIE D. La GM Palermo vince contro la Virtus in esterna e rimane da sola al 3° posto

Simone Vitale al tiro
Virtus Trapani 45-GM Basket Palermo 63
Parziali: 13-14; 11-12; 12-17; 9-21
Falli 20 Virtus – 20 GM
Virtus Trapani: Bruno 7, Gentile 17, Martinez 1, Guicciardi 3, Peraino 9, Cardella, Modica 6, Esposito 2, Milazzo, Nicosia. All.re: Cardillo
GM Basket Palermo: Scancarello 5, Vitale 9, Mantia A. 2, Biondo 12, Muratore 8, Mantia S. 4, Mazza 11, Forzano 8, Cerasola 2, Caruso 2. All.re: Giocondo.
Ieri al Palavirtus di Trapani la GM Academy Palermo ha giocato la seconda di 5 finali, da vincere, per potere accedere ai playoff. La Virtus Trapani è squadra tosta, giovane e che corre ventre a terra, secondo i dettami del suo coach Massimo Cardillo, ma ieri gli ospiti sono entrati in campo intenzionati a non lasciare nemmeno le briciole per strada e così è stato.
Una partita non bellissima, molto fisica, senza esclusioni di colpi ma sempre entro il lecito del regolamento, costellata da errori da entrambe le parti ma di una rara intensità per tutti i quaranta minuti.
Le squadre per i primi due quarti sono state attaccate nel punteggio, a metà gara il 24-26 a favore della GM testimoniava il grande equilibrio ma anche i tanti errori. Gentile per la Virtus provava a dare ordine e sostanza ben contenuto dalla difesa asfissiante di Biondo e Alessandro Mantia. Palermo sempre in partita con un gioco più corale, tutti i giocatori a referto hanno segnato almeno 2 punti e sempre con la testa avanti nel punteggio.
Dopo l’intervallo lungo ancora GM ha spinto, forte anche di una maggiore fisicità e lentamente la Virtus ha iniziato a cedere il campo. Il +7 di fine terzo quarto dava un preciso indirizzo alla partita.
Partita che ha visto ergersi a MVP Marco Mazza che con 11 punti a referto specie nel terzo e quarto periodo ha posto fine ad ogni velleità avversaria. Nel quarto ed ultimo tempo gli ospiti hanno mostrato gioco spumeggiante, con attacchi precisi e transizioni perentorie e Simone Vitale a fare da riferimento con 9 punti consecutivi.
Alla fine il 63-45 è un risultato giusto che ha premiato la maggiore costanza dei ragazzi di coach Giocondo, bravi ad approfittare fino in fondo di una Virtus priva di 4 titolari.
Anche la GM ieri era con solo 10 iscritti a referto, causa infortuni ed esami universitari, ma bravi tutti a portare a casa una vittoria importantissima grazie anche alle concomitanti sconfitte delle avversarie di pari classifica.
Domenica turno di riposo per poi andarsi a giocare la terza di 5 finali in quel di Castanea, dove non sarà semplice vincere, ma di sicuro la GM ci andrà per fornire la  migliore prestazione possibile.