SERIE D. L’Amatori Messina supera Adrano in un match combattuto e riconquista la vetta solitaria della classifica

Palla a due Amatori Messina - Adrano
Palla a due Amatori Messina - Adrano

Successo fondamentale in chiave primo posto per l’Amatori Basket Messina che nel recupero della sedicesima giornata supera per 74-67 l’Adrano. Nero-arancio in controllo nella prima metà di gara, poi Adrano guidata da un ottimo Whatley (26 punti) impatta nel terzo quarto, decisive nel finale le triple di Maggio (22 punti con 5/6 dall’arco). Doppia cifra per Cordaro (15) e Pace (14), gran lavoro in difesa per capitan Restuccia (6 punti, 3 assist e 11 rimbalzi) ma ottimo il rendimento di tutta la squadre soprattutto nella metà campo difensiva. Messina sale a quota 24 e prende la testa solitaria del girone sud con due punti (e una gara in meno) sulle inseguitrici Acireale e Gela.

Terza vittoria consecutiva per l’Amatori Messina che centra il tris contro Adrano dopo i blitz a Caltanissetta e Acireale. La vittoria nello scontro diretto da ulteriore fiducia alla truppa di coach Maggio che messasi alle spalle un gennaio nero chiuso con tre sconfitte ha ripreso a correre sconfiggendo in sequenza due avversarie dirette per la lotta ai playoff. Alla luce dei risultati Messina può adesso partire da una posizione privilegiata nella lotta al primo posto, affrontando con la consueta umiltà e puntando sulla forza del gruppo che esprime la miglior difesa del girone con soli 61.9 punti subiti a gara.

Si parte 4-1 con l’Amatori che attacca bene sia la difesa a zona che la pressione di Adrano con Pace e Cordaro, Pennisi impatta dall’arco sul 4-4, dopo 3′ chiama timeout la squadra ospite con coach Morelli arrabbiato per gli errori dei suoi. Wathley spende il suo secondo fallo su Casablanca al tiro da tre, ma l’esterno nero-arancio mette solo un libero; vantaggio casalingo con la tripla di Pace, poi due liberi di Casablanca portano Messina sull’11-6. Dentro Currò dopo cinque minuti di gara, tripla Mondello e grande arresto sotto canestro di Currò che subisce anche il fallo e completa un gioco da 3 punti, massimo vantaggio casa sul +14 (22-8). Timeout Amatori a  un minuto dalla fine, col primo quarto che termina 25-14.
Ad apre le marcature è Cordaro che segna due volte consecutivamente, brutta persa di Currò che si riscatta col canestro del 31-17; a 7′ dalla fine del quarto entra il veterano Grasso per gli ospiti, che prende un tecnico per proteste, ne approfitta Maggio che mette il libero e poi si sblocca con la tripla del 36-23. Segna da fuori anche Casablanca per il nuovo massimo vantaggio sul 39-23 (+16), risponde Grasso con una segnatura da otto metri, gran recupero di Maggio e assist per Pace, Casablanca perde palla a 6 secondi e
Wathley a fil di sirena mette il 41-30 che segna la fine del secondo quarto.
Alla ripresa delle ostilità Wathley mette subito una tripla (non la specialità della casa), Adrano continua a usare la zona in difesa, Messina soffre in attacco e commette infrazione di 24 secondi. Miglior momento del match per gli ospiti che con un parziale di 9-0 tornano a un possesso (41-39), il digiuno offensivo dell’Amatori viene interrotto da una tripla di Maggio (44-41).  Wathley impatta a quota 44,  0/2 dalla lunetta di Cordaro, due liberi per Restuccia (ottima la prestazione del capitano soprattutto a rimbalzo) per il nuovo vantaggio casa sul 46-44. Grande maturità mentale per Messina che non trema per il tentativo di rimonta ospite, Cordaro ben servito subisce fallo e mette un libero, tripla centrale da 8 metri di Restuccia e gran canestro di Cordaro dalla linea di fondo che mette il 52-45 che chiude il terzo parziale.
Maggio apre il quarto parziale con la tripla del +10, ma Adrano mette due bombe consecutive (55-51), ma risponde ancora Maggio dall’arco (5/6 alla fine del match per il numero 58) per il 58-51. Quarto fallo di Cordaro e timeout Adrano a 7′ dalla fine, tripla ospite a cui risponde ancora Maggio, gran recupero di Pace e assist per Valitri che segna un canestro importante,  timeout Amatori a  4’37” dalla fine sul 63-57. Messina vede vicino il traguardo ma non molla conscia del valore degli avversari, a segno ancora uno scatenato Maggio (65-59), poi ci pensa Cordaro con cinque punti personali (canestro da sotto e tripla) per il 70-61, ancora una tripla ospite e ancora la risposta di Maggio (22 punti alla fine per lui), si entra nell’ultimo minuto di gara con l’Amatori avanti 73-64, Wathley chiude da top scorer del match (26 punti per l’americano) col canestro del 74-67, ma ormai il tempo è quasi esaurito e molto sportivamente Russo e compagni appoggiano il pallone a terra aspettando la sirena finale.

Tricenter Amatori Messina – Sporting Club Adrano 74-67

Tricenter Amatori Messina: Mondello 4, Pace 14, Casablanca 6, Currò 5, Restuccia 6, Valitri 2, Cordaro 15, Migliorato n.e.,Coltraro n.e., Maggio 22.

Allenatore: Maggio. Assistente: Franciò

Sporting Club Adrano: Bascetta M. 9, Russo 3, Ricceri 7, Bascetta V., Whatley 26, Bulla 3, Pennisi 14, Grasso 5, Amoroso, Bua.

Allenatore: Morelli.

Parziali: 25-14, 41-30 (16-16), 52-45 (11-15 , 74-67 (22-22)

Arbitri: Mucella di San Filippo del Mela e Gazzara di Messina