SERIE D. Olympia Comiso in finale, il presidente Biscotto: “E’ la stagione del rilancio, ma resta il nodo PalaDavolos”

Roberto Biscotto - Presidente Olympia Basket Comiso
Roberto Biscotto - Presidente Olympia Basket Comiso

Tre domande al Presidente Roberto Biscotto dell’Olympia Basket

L’Olympia Comiso ha conquistato con merito la finale promozione dei playoff. Una stagione sportiva all’insegna dei successi. Quali sono stati secondo te i momenti decisivi del campionato e i fattori più significativi che hanno permesso di centrare questo risultato?

E’ stata senza dubbio una stagione esaltante e densa di soddisfazioni i cui risultati sono andati ben oltre le aspettative. Merito certamente di una squadra di giovani volenterosi e pieni di entusiasmo sapientemente coordinati dal coach Davide Ceccato. Il roster che avevamo predisposto per il campionato era finalizzato al raggiungimento del nostro obiettivo che era quello della salvezza. Nel corso della stagione però l’ingresso di nuove e fondamentali pedine ci ha permesso di fare un salto di qualità non indifferente che gara dopo gara e successi dopo successi, soprattutto con le teste di serie del girone, ci ha portati a questo importante traguardo.

Una realtà sportiva come quella di Comiso come sta vivendo questo momento di rinascita e di rilancio del basket e dello sport in generale, dopo diversi anni difficili e di scarso interesse?

L’Olympia Basket è la storia della pallacanestro comisana. La sua rinascita ha innescato nuova linfa e tanto entusiasmo in tutto il mondo sportivo locale e il risultato di tutto questo è il ritorno del grande pubblico tra gli spalti del Palazzetto dello Sport sempre più numeroso di gara in gara. Questo è motivo di grande soddisfazione per tutta la dirigenza, segno del buon lavoro fatto a partire dai giovanissimi del mini-basket con tante nostre squadre impegnate in numerose competizioni.

Cosa si sente di dire ai suoi tecnici ed ai suoi giocatori in vista della prestigiosa finale con Gela, in una sfida che ricorda le grandi partite degli anni ‘90 fra i due sodalizi? Sfide che vedevano coinvolti grandi cornici di pubblico sportivissimo da parte di entrambe le città ed i vertici istituzionali sempre presenti negli impianti di gioco. Cosa si aspetta?

A tecnici e giocatori va tutto il nostro ringraziamento per la grande stagione disputata. A loro non posso che dire di continuare a giocare con lo stesso entusiasmo e la stessa voglia di vincere che hanno messo in campo finora. Se dovessimo fare il salto di categoria abbiamo il problema del Palazzetto dello Sport che attualmente non è idoneo alla serie C. L’amministrazione comunale, che ci è stata vicino nell’arco di questa stagione, è a conoscenza della situazione e ha assicurato il massimo impegno affinché si proceda all’adeguamento della struttura sportiva. Da parte nostra possiamo garantire che faremo sempre tutto il possibile per continuare la storia del basket a Comiso.