SERIE D PLAYOFF. Svincolati al rush finale contro Fortitudo Messina, Maganza: “Pronti a sovvertire il pronostico”

Coach Luigi Maganza

Massima concentrazione in casa Svincolati Milazzo, in vista di gara 1 di finale playoff che li vedrà affrontare in trasferta la Fortitudo Messina. Ad analizzare le sfide decisive, che assegneranno la promozione in Serie C Silver, le parole di coach Luigi Maganza: “È la finale che tutti si aspettavano, tra le due compagini che hanno maggiormente lasciato il segno nella regular season. Siamo stati in vetta alla classifica sin dalla prima giornata ma ci siamo rilassati nella fase finale del campionato e ciò ha permesso, proprio ai messinesi, di superarci nell’ultima giornata. La Fortitudo è una squadra esperta, con elementi di categoria superiore, che non ha nascosto di certo le proprie velleità di successo finale. Nel mercato invernale hanno ritoccato il loro organico per renderlo ancor più competitivo”. L’allenatore degli Svincolati prosegue: “Ho avuto modo di sentire colleghi ed addetti ai lavori e da più parti pronosticano favoriti proprio i nostri avversari. Noi siamo una squadra giovane ed anche se alcuni elementi giocano insieme da più anni, pecchiamo spesso di inesperienza nel gestire le gare in alcuni frangenti. La società, al primo anno di Serie D, si era prefissata l’obiettivo di raggiungere i playoff. Adesso, dopo aver superato anche le semifinali, proveremo a sovvertire i pronostici e daremo il massimo per riuscirci. I ragazzi sono carichi e si sono ben allenati per arrivare al cento per cento a questa finale. Dovremo dare tutto e sarà ciò che faremo, di certo non partiamo battuti, e nonostante il fattore campo non sia dalla nostra siamo pronti a giocarci le nostre chance“.

Maganza conclude: “Nei due scontri diretti di questa stagione abbiamo avuto la meglio, ripartiamo dai quei successi consapevoli però che tutto si resetta. Sarà difficile, però ci proveremo, sperando di poter contare nel sostegno dei nostri appassionati“.

Palla a due, sabato 27 Aprile ore 19:00 al PalaTracuzzi di Messina.