Sfida delicata per il Green Basket Palermo contro Licata

Green Basket Palermo durante la presentazione
Green Basket Palermo durante la presentazione

Una partita insidiosissima, ricca di ostacoli: domenica al Pala Don Bosco il Green ospita la Studentesca Licata, per continuare la sua serie di risultati positivi.

Alla formazione ospite probabilmente è legato il ricordo più amaro della stagione Green, quella sconfitta 80-75 che ha compromesso la stagione, costringendo i biancoverdi a rincorrere il fortissimo gruppo di testa, sperando in qualche inciampo lì davanti. Una partita decisa da una bomba di Savarese a 24” dal termine, in un match in cui fece da autentico mattatore lo straniero Elyon Bush, 26 punti quel pomeriggio e attualmente miglior realizzatore della squadra di Castorina, che in classifica si trova nel limbo di chi ha poco da chiedere al campionato.

Settimana tranquilla per il Green, da sciogliere soltanto i dubbi legati agli infortunati di lungo corso. Il gruppo, ringiovanito, ha lavorato con applicazione e impegno, come spiega coach Giorgio Bonanno: «Il morale è alto, la squadra sta metabolizzando l’ingresso dei giovani nel gruppo e i nostri senior stanno facendo benissimo». La speranza è di ripetere la prestazione grintosa di Messina, di fronte alle difficoltà, il che sarebbe un segnale importante per chi prepara le partite: «Lo staff tecnico sta raggiungendo i suoi obiettivi, ci siamo vicini, basta un piccolo sforzo in più». Tra gli scopi c’è sicuramente inserire i giovani, con una “chiamata alle armi” particolare: «Mi aspetto molto – dice Bonanno – da Cerasola e Lupo. Ormai non posso considerarli più “under”, hanno terminato il loro percorso con le giovanili e ora è importante che inizino a comprendere come inserirsi in questo contesto, come aiutare la squadra e muoversi nel modo giusto in campo».

Palla a due alle 18.30, arbitrano Luca Attard di Priolo Gargallo (SR) e Massimiliano Lucifero di Milazzo (ME).